Cronaca

Si scambiano baci in spiaggia, coppia gay cacciata da chalet: “Certi atteggiamenti non vanno bene”

Una delle scene più umilianti per i due uomini che sono stati costretti ad abbandonare lo chalet

Si scambiano dei baci teneri in spiaggia sul litorale in provincia di Pisa ma si sono ritrovati ad assistere ad una delle scene più brutte, la coppia gay è stata cacciata dallo chalet con la scusante che: “Certi atteggiamenti non vanno bene”.

Baci teneri in spiaggia a Pisa, coppia gay cacciata

L’episodio più umiliante per i due uomini è avvenuto ieri quando sono stati costretti ad abbandonare lo chalet per due baci rubati. I due protagonisti, dopo aver noleggiato sdraio e ombrellone, sono stati invitati ad andarsene verso sera “ufficialmente perché lo stabilimento doveva chiudere anche se è stato detto solo a noi e molte altre persone hanno continuato a restare in spiaggia”.

Le spiegazioni date alla coppia

Ovviamente la coppia ha richiesto spiegazioni subito sono arrivati i commenti umilianti. Il primo è stato del bagnino che ha risposto: “Se volete fare certe cose potete andare alla spiaggia libera e restare lì anche tutta la notte”.

A confermare che i due sono stati cacciati, non per ragioni di orario ma per discriminazione di orientamento sessuale, è stata la titolare che ha voluto motivare il gesto: “Certi atteggiamenti davanti ai bambini non vanno bene”. La coppia ha tentato di replicare spiegando che nel comportamento da loro assunto non c’era nulla di sgradevole ma solo di semplice affetto. Ma la titolare non ha sentito ragioni, e li ha piantati in asso in modo al quanto ripugnante: si è allontanata troncando la discussione.

Articoli correlati

Back to top button