Cronaca

Berlusconi assolto nel processo Ruby ter di Siena

Processo Ruby Ter: Berlusconi assolto assolto a Siena. L’intero processo aveva subito nei mesi scorsi numerosi rinvii

Silvio Berlusconi è stato assolto nel processo Ruby ter di Siena. Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, e il pianista di Arcore Danilo Mariani sono stati assolti al processo Ruby ter a Siena perché il fatto non sussiste. Erano imputati per corruzione in atti giudiziari.

Processo Ruby Ter: assolto Berlusconi

Questa la sentenza del tribunale dopo circa un’ora di camera di consiglio. “Ho sentito Berlusconi poco fa, è evidentemente sollevato e soddisfatto”, ha riferito l’avvocato Federico Cecconi, uno dei suoi legali. “Grandissimo risultato, tutti e due assolti con formula piena: sono veramente contento. Non stupito: è il giusto epilogo di questo processo che forse si doveva fermare un po’ prima“, ha commentato uno dei legali di Silvio Berlusconi, l’avvocato Enrico De Martino, al termine del processo.

Il caso Ruby

Le accuse sono conseguenti alla vicenda della allora diciassettenne marocchinKarima El Mahroug (Fquih Ben Salah, 1º novembre 1992), detta Ruby Rubacuori, accompagnata, nella serata del 27 maggio 2010, presso la Questura di Milano di via Fatebenefratelli per identificazione, in quanto sospettata di furto e priva di documenti di riconoscimento.

 La prostituta brasiliana Michelle Conceicao, che ospitava Ruby nella sua casa, decise di telefonare all’allora Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per avvertirlo. Berlusconi, quindi, telefonò al Capo di Gabinetto della Questura, dottor Pietro Ostuni, per chiedere che Ruby fosse affidata a Nicole Minetti (consigliere regionale del PdL), invece che a una comunità per minorenni. La questura affidò dunque la minorenne Ruby alla consigliera regionale.

Articoli correlati

Back to top button