Cronaca

Il Premier Conte pensa ad una proroga dello stato di emergenza al 31 dicembre

A pochi giorni dalla fine della prima proroga dello stato di emergenza, fissata per il 15 ottobre, il Premier Conte si trova di fronte ad un bivio: continuare con un nuovo stato di emergenza fino al 31 dicembre o lasciare che si ritorni nel caos. Senza le regole imposte dal Governo, dal mese di febbraio, fino ad oggi, l’Italia sarebbe piombata in una notte senza fine, a causa del covid, come è stato per altri Paesi europei, come Spagna e Francia, dove il lassismo e la superficialità hanno portato ad un nuovo boom di contagi, forse ancora peggiore del precedente.

Stato di emergenza, proroga al 31 dicembre

Il Premier starebbe ragionando sulla possibilità di allungare la scadenza, ad oggi fissata al 15 ottobre, alla fine dell’anno, per meglio gestire i prossimi mesi di emergenza. Secondo indiscrezioni degli ultimi giorni, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarebbe pronto ad un nuovo Dpcm, allo scopo di mantenere le misure di sicurezza in vigore, e promulgare decreti in brevissimo tempo, senza le lungaggini del Parlamento.

I contagi in Italia

La curva dei contagi nel nostro Paese, seppur in costante crescita, è ancora sotto controllo. Niente a che vedere con i numeri che si stanno registrando in Francia, con i casi che ieri hanno di nuovo sfondato quota 10mila, imponendo nuovi lockdown circoscritti, ma nessuno può prevedere cosa succederà quando anche l’influenza stagionale arriverà. Il tempo stringe, la proroga, come riporta l’ultimop Dpcm, scade il 15 ottobre

Articoli correlati

Back to top button