Report “Intimidazioni ad amministratori locali”: i dati 2018 in tutta Italia

intimidazioni-amministratori-locali-1

Avviso Pubblico ha diramato i dati 2018 inerenti al report “Intimidazioni ad Amministratori Locali”: ecco la situazione di tutte le province d’Italia.

Ecco i dati 2018 del report stilato da “Avviso Pubblico”

Nel 2018 Avviso Pubblico ha censito 574 atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali, uno ogni 15 ore. Dal 2011, anno della prima edizione del Rapporto in cui furono censiti 212 casi, le minacce sono aumentate del 170%. Il fenomeno lo scorso anno ha coinvolto tutte le regioni italiane ad eccezione della Valle d’Aosta, 84 Province e 309 Comuni.


grafico1


In Campania il maggior numero di intimidazioni. Nel Centro-Nord il primato è della Toscana

La Campania per il secondo anno consecutivo si conferma la regione in cui sono state registrate il maggior numero di intimidazioni a livello nazionale, con 93 casi censiti (+8% rispetto al 2017).

Segue nella classifica regionale la Sicilia, con 87 casi (+10%).

Al terzo posto si conferma la Puglia con 59 casi e al quarto la Calabria con 56. Conferma il quinto posto anche la Sardegna con 52 casi censiti (+8%). Al sesto posto la prima regione del Centro-Nord, la Toscana, che con 40 casi ha più che raddoppiato il numero di atti intimidatori registrati nel 2017, quando furono 19.

Seguono Lombardia (39 casi), Lazio (36), Abruzzo (23) ed Emilia-Romagna (20). Fatta eccezione per quest’ultima regione, stabile rispetto al 2017, in tutte le altre si è registrato un sensibile aumento dei casi censiti.


grafico3


 

TAG