MusicaTv e Spettacoli

Sanremo Giovani 2022: Romeo e Drill, Giorno di scuola

La canzone del duo, presentata al festival di Sanremo Giovani 2022

Sanremo Giovani 2022: Romeo e Drill, Giorno di scuola, il testo e il significato del brano. La canzone del duo, presentata al festival di Sanremo Giovani 2022. Il 16 dicembre ci sarà la finale di Sanremo Giovani, che vedrà la vincita di 6 giovani cantanti. Tutti e sei, andranno direttamente in gara al Festival di Sanremo, nella categoria Big. 

Sanremo Giovani 2022: Romeo e Drill, Giorno di scuola, il testo

Mi suoni, mi smembri
Sei quadri e affreschi
Ho preso i nostri bagagli
Lasciato dentro ricordi
Pensavo bene a lasciarti le cose che non sopporti

Resti fissa, un tatuaggio
Un fiore cresce sempre sull’asfalto
Un fiore cresce
Come cresce quello che proviamo sempre
Il seme fuoriesce da un salice piangente
E mi chiami solo per un secondo
Quel secondo
Sai che ti giro intorno
E prendo spunto da te

Sеi come il mio primo ultimo giorno di scuola
Una canzone sotto le lеnzuola
Cosa ti aspetti ancora?
Vorrei, fare un giro
Sì ma sopra di te
Tra le vie tra gli Champs-Élysées

Ti ricordi quella volta
Prega a fare le tre
Ora non le fai più con me
Sai che ti odio davvero
Dai, credi all’amore vero

Hai le foto mie
Ma tanto non le guardi più
Pensi che sia vero
Invece era solo un déjà-vu

Mai prendo quelle distanze
Hai foto delle vacanze
Guarda la finestra
Specchiati nel giorno

Eri bella ieri
Oggi sembri il mio tramonto

E mi chiami solo per un secondo
Quel secondo
Sai che ti giro intorno
E prendo spunto da te
Sei come il mio primo ultimo giorno di scuola
Una canzone sotto le lenzuola
Cosa ti aspetti ancora?

Vorrei fare un giro
Sì ma sopra di te
Tra le vie tra gli Champs-Élysées
Ti ricordi quella volta
Prega a fare le tre
Ora non le fai più con me

Il significato della canzone

Il pezzo parla della fine di una storia d’amore, del sogno di poter avere ancora un contatto con chi si è amato e si desidera (“Sеi come il mio primo ultimo giorno di scuola, Una canzone sotto le lеnzuola, Cosa ti aspetti ancora? Vorrei, fare un giro, Sì ma sopra di te”).

Articoli correlati

Back to top button