Cronaca

Smartwach esplode e ustiona il polso di un bambino: l’orologio era stato acquistato su internet

Smartwatch esploso al polso di un bambino: l’orologio era stato acquistato, appena un mese prima, su un portale che vende prodotti cinesi a prezzi stracciati. Il piccolo è rimasto ustionato.

Smartwatch esploso dopo un mese dall’acquisto: bambino ustionato

Svizzera: smartwatch cinese ustiona il polso di un bambino. Il device era stato acquistato dalla nonna sul web. Dopo un mese è esplosa la batteria. L’episodio, a dir poco spiacevole, è capitato ad un bambino di otto anni. Lunedì scorso il piccolo stava indossando per la prima volta uno smartwatch, quando il dispositivo ha cominciato a scottare.

L’intervento della nonna

Pieno di paura, il bimbo è corso a chiedere aiuto alla nonna che glielo aveva regalato. La batteria era aperta, il bambino ha riportato un’ustione di secondo grado.

L’orologio

Si trattava di uno smartwatch Shenzhen Sanki Genesis Electronics Q72 che la nonna aveva acquistato tre settimane prima su Joom.com, un portale lettone che vende prodotti cinesi a prezzi stracciati.

La replica dell’azienda

Joom ha nel frattempo avviato un’indagine sull’accaduto: “A seguito della segnalazione del cliente abbiamo immediatamente tolto il prodotto dalla vendita e abbiamo inoltrato un reclamo al venditore. Forse si tratta di un difetto di produzione. Possono anche essere presi in considerazione fattori esterni”.

Il rimborso

Purtroppo casi del genere possono accadere con tutte le marche, anche note. La nonna del ragazzino è riuscita ad ottenere un rimborso oltre alla copertura delle spese in farmacia.

Attenzione alle piattaforme di vendita

Secondo Sara Stalder, direttrice di una Fondazione per la protezione dei consumatori in Svizzera “Gli articoli più criticati rientrano nelle categorie dei giocattoli e dell’elettronica”.

Nessuna garanzia

Per il consumatore è difficile capire quali prodotti siano sicuri “Non soltanto in Cina, ma anche nell’Unione europea e in Svizzera spesso vengono messi sul mercato articoli non verificati. La marcatura CE dichiara la conformità del prodotto secondo la direttiva europea, ma non è garanzia di qualità e quindi non significa che il prodotto sia verificato prima che venga messo sul mercato. Nemmeno il prezzo è un buon indicatore: spesso la durata di vita di un prodotto caro non sarebbe diversa da uno low-cost”.

 

Articoli correlati

Back to top button