Economia

Stipendi docenti, in arrivo arretrati fino a 2.500 euro: quando arrivano gli aumenti e a chi spettano

Vediamo quando arriveranno, come arriveranno e a chi spetterà

Stipendi docenti, soprannominata la quattordicesima ma è solo una somma di aumenti e arretrati fino a 2.500 euro relativi agli anni 2019-2022. Vediamo quando arriveranno, come arriveranno e a chi spetterà.

Stipendi docenti, aumenti e arretrati fino a 2.500 euro: cos’è

Soprannominata la quattordicesima dei docenti ma in realtà si tratta di arretrati ed aumenti relativi ai contratti degli anni 2019-22 con un’emissione speciale da parte della Ragioneria dello Stato.

Oltre allo stipendio mensile, quindi, ci saranno gli arretrati con aumenti maturati nei periodi pregressi. Sono somme che variano in base alla posizione del docente ma orientativamente arriva fino a 110 euro di aumento e 2.500 di arretrati. Le somme sono da considerare lordo dipendente quindi, per considerare l’importo netto, bisogna sottrarre le ritenute assistenziali e previdenziali e le ritenute irpef.

A chi spetteranno

La quattordicesima spetterà al personale scolastico che lavora a tempo indeterminato, i docenti che hanno prestato servizio nel periodo interessato, con contratti a tempo determinato fino al 31 agosto o 30 giugno e il personale in pensione. Riceveranno gli arretrati anche coloro che hanno prestato servizio nel 2019 ed ora non sono più nella scuola.

Quando arriveranno gli arretrati

I soldi sono in arrivo anche se non tutti insieme. Gli arretrati non saranno liquidati sul cedolino di dicembre ma ci sarà un’emissione a parte a causa dei tempi tecnici. Non si andrà, però, oltre il mese di dicembre.

Come arriveranno gli arretrati

I soldi arriveranno direttamento con un accredito sul proprio conto corrente. Ovviamente gli arretrati saranno calcolati in proporzione al periodo di lavoro effettuato.

Non deve essere presentata alcuna richiesta, arriveranno in automatico e verranno riconosciuti automaticamente in busta paga.

Articoli correlati

Back to top button