Curiosità

Modi di dire italiani: togliere le castagne dal fuoco. Ecco cosa significa

Cosa significa il modo di dire togliere le castagne dal fuoco? Ecco il significato dell'espressione italiana che deriva da una favola di La Fontaine

Cosa significa il modo di dire togliere le castagne dal fuoco? Ecco il significato e l’origine dell’espressione italiana che deriva da una favola di La Fontaine.

Cosa significa il modo di dire togliere le castagne dal fuoco?

Il modo di dire togliere le castagne dal fuoco può avere un duplice significato. L’espressione è comunemente usata per parlare di chi fa correre ad altri i rischi e i pericoli di un’impresa, per poi godersene i frutti. Oppure, al contrario, può significare aiutare qualcuno, quindi, liberare un’altra persona da una situazione potenzialmente difficile e pericolosa, assumendosi i rischi.

L’origine del modo di dire è in una favola

Il detto completo è “togliere le castagne dal fuoco con la zampa del gatto” e deriva da una favola di Jean De La Fontaine, scrittore e poeta francese, intitolata “La scimmia e il gatto”.

In questa favola si narra che la scimmia, mentre riposava insieme al gatto vicino a un focolare, vide sotto la cenere alcune castagne molto appetitose ma, anche molto difficili da prendere a causa del calore della brace. Con furbizia, la scimmia, allora, si mise a lodare le qualità del felino, solleticandone la vanità, e inducendolo così a tirar fuori le castagne dal fuoco, bruciacchiandosi le zampe. Il gatto quindi si bruciacchiò le zampe, anche se non era interessato a cibarsi delle castagne.

la scimmia e il gatto
La scimmia e il gatto

A sua volta pare che La Fontaine abbia ispirato la sua storia a delle versioni precedenti, scritte da altri autori come Maioli, Noel du Fail e Régnier, dove però la scimmia afferra direttamente la zampa del gatto per togliere le castagne dal fuoco.

 


I modi di dire più belli e famosi della lingua italiana: ecco cosa significano


 

Articoli correlati

Back to top button