Cronaca

Torino, rinvenuto un cadavere in una cantina: fermato un inquilino, si indaga per omicidio

I carabinieri nella mattinata odierna, lunedì 4 dicembre, hanno rinvenuto il cadavere di un uomo in una cantina nel centro di Torino: è stato fermato un inquilino. Gli inquirenti indagano per omicidio. Secondo quanto trapelato in queste ore, la vittima è Massimo Lodeserto di 57 anni, scomparso dall’agosto scorso. All’origine del delitto probabilmente motivi economici.

Torino, cadavere di un uomo in una cantina: fermato un inquilino

I militari sono intervenuti nella mattinata odierna, lunedì 4 dicembre, in uno stabile in via San Massimo nel pieno centro torinese. Qui è stato rinvenuto il corpo di un uomo di 57 anni, Massimo Lodeserto, in una cantina. Secondo le prime informazioni, la vittima risultava scomparsa dal 30 agosto scorso.

A denunciarne la scomparsa il fratello il 3 settembre. Da allora erano scattate le indagini dei carabinieri conclusesi questa mattina con il ritrovamento del corpo privo di vita, nascosto sotto alcune masserizie. Inoltre, sarebbe stato fermato anche il coinquilino dell’uomo, un 58enne, che sarà ascoltato in queste ore: a suo carico contestato il reato di omicidio con l’aggravante della premeditazione e dell’occultamento di cadavere. Secondo la prima ipotesi ancora al vaglio, alla base del delitto potrebbero esserci motivi economici.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio