Cronaca

Tromba d’aria sulla spiaggia a Jesolo, crollano le torrette dei bagnini: “Potevamo morire, ci sono feriti”

"Molti assistenti ai bagnanti hanno rischiato la vita, si sono ritrovati nel bel mezzo del nubifragio senza poter lasciare le loro postazioni. Ci sono feriti", il racconto

Ancora danni e disagi per il maltempo, sulla spiaggia di Jesolo si è verificata una tromba d’aria e crollo delle torrette dei bagnini: “Molti assistenti ai bagnanti hanno rischiato la vita, si sono ritrovati nel bel mezzo del nubifragio senza poter lasciare le loro postazioni. Ci sono feriti”.

Jesolo, tromba d’aria e crollo delle torrette dei bagnini

Non solo danni ingenti alle attrezzature, ma anche conseguenze per gli assistenti ai bagnanti che con meteo estremo rimangono nelle loro postazioni inadeguate, anche a costo di rischiare la vita”, è la denuncia di Guido Ballarin, presidente dell’Associazione nazionale assistenti bagnanti, dopo quanto accaduto nei giorni scorsi a causa del maltempo che ha portato piogge intense e potenti raffiche di vento.

Dal Lido a Caorle, le raffiche di vento hanno infatti danneggiato diverse attrezzature in dotazione degli assistenti bagnanti, alcuni dei quali si sono anche feriti.

I feriti

“Molti assistenti ai bagnanti hanno rischiato la vita. Si sono ritrovati nel bel mezzo del nubifragio senza poter lasciare le loro postazioni, perché c’è sempre qualche incosciente che decide di andare lo stesso a fare il bagno in mare anche durante il maltempo e anche per non incorrere in una denuncia per abbandono della postazione di lavoro. Alcuni colleghi si sono ritrovati a rischiare la propria vita rimanendo infortunati per la caduta delle torrette che si sono rovesciate dopo essersi sbilanciate per il forte vento.”

Articoli correlati

Back to top button