Cronaca

Si tuffa nel lago di Como da un tetto e posta il video su Instagram: rischia la denuncia

Tuona il sindaco di Nesso: “Adesso basta mettere a rischio la propria incolumità per un like sui social”

Harry Davies, atleta britannico di parkour, si tuffa in una zona vietata e pericolosa del lago di Como da un tetto: la bravata è stata ripresa e il video postato sul suo profilo Instagram, ora rischia la denuncia. Tuona il sindaco di Nesso: “Adesso basta mettere a rischio la propria incolumità per un like sui social”.

Si tuffa nel lago di Como dal tetto: posta il video su Instagram

Una decina di metri di altezza e un panorama mozzafiato. È lo spettacolo che l’atleta Harry Davies, esperto di parkour, ha offerto ai suoi 28mila followers su Instagram. Un tuffo carpiato da un tetto di Nesso alle acque del lago di Como. Peccato solo che quella era una zona vietata e pericolosa, proprio per questo la bravata gli costerà cara e sarà passibile di denuncia.

Il sindaco: “Rischiare la vita per un like”

Il sindaco tuona forte contro l’atleta: “Ora rischia una denuncia, basta mettere a rischio la propria incolumità per i like sui social”. A nulla sono valsi i cartelloni di divieto che tappezzano l’aerea.

“In quel punto abbiamo da tempo problemi con le persone, per la maggior parte turisti, che decidono di tuffarsi ignorando tutti i divieti”, prosegue il primo cittadino, Massimo Morini.

Trasgressione in diretta Instagram

“I cartelli sono stati strappati più volte e l’agente di Polizia locale incaricato di fare periodici controlli non ha mai colto nessuno sul fatto. Quando vede qualcuno che sembra intenzionato a buttarsi dal ponte lo fa allontanare, ma non appena l’agente se ne va i trasgressori ritornano”.

Questa volta è diverso, il trasgressore è noto ma soprattutto si è tradito lui stesso postando il video della bravata in mondovisione. “Mi auguro che non si ripetano e che nessuno imiti l’autore del video”.

Articoli correlati

Back to top button