Cronaca

Vaiolo delle scimmie, Stati Uniti: “È emergenza sanitaria”

La decisione dopo le dichiarazioni dell'Oms

Gli Stati Uniti hanno dichiarato il vaiolo delle scimmie un’emergenza sanitaria pubblica. Lo fa sapere Xavier Becerra, Segretario della salute e dei servizi umani all’interno dell’amministrazione Biden che in conferenza stampa ha spiegato che la malattia si sta diffondendo negli Stati Uniti da maggio e che i casi sono in aumento in tutto il mondo.

Stati Uniti, il vaiolo è emergenza sanitaria

Il Segretario alla salute e dei servizi umani spiega: “Esortiamo ogni americano a prendere sul serio il vaiolo delle scimmie”. La decisione dell’amministrazione Biden arriva dopo la dichiarazione dell’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che a fine luglio ha parlato del vaiolo delle scimmie come di un’emergenza sanitaria pubblica di interesse internazionale.

I casi negli Stati Uniti

I casi accertati negli Uniti sono oltre 6.600. Il vaccino è già presente anche se in dosi ancora limitate. Dichiarare lo stato di emergenza potrebbe accelerare l’accesso alle cure esistenti per tutti i cittadini statunitensi.

Di terapie e vaccini ha parlato anche l’OMS, vista la crescente preoccupazione anche in Europa dove i casi continuano ad aumentare. Secondo il direttore dell’ufficio europeo dell’Oms Hans Kluge però il vaccino da solo non può fermare l’epidemia di vaiolo delle scimmie. “Chiediamo, per il momento, di adottare misure per ridurre questo rischio“, per esempio “limitando i partner sessuali e le interazioni“.

Sebbene comincino a osservarsi casi di trasmissione domestica, “dobbiamo rispondere concentrandoci sulla modalità di trasmissione dominante (il contatto pelle a pelle durante gli incontri sessuali) e sui gruppi a più alto rischio”, ha detto Kluge.


Leggi Anche —>>Vaiolo delle scimmie, via libera alle quarantene: ecco la circolare


Ue e Stati Uniti contro il vaiolo delle scimmie

La commissaria Ue alla Salute Stella Kyriakides aveva sottolineato in un tweet che Bruxelles intensificherà il sostegno agli Stati membri “per affrontare il problema del vaiolo delle scimmie. Le vaccinazioni, le terapie, la sorveglianza, il tracciamento dei contatti e una chiara comunicazione pubblica saranno i nostri strumenti per affrontare questa situazione preoccupante“.

Articoli correlati

Back to top button