A breve il concorso dell’Ispettorato del Lavoro: 1900 posti in tre anni

1900-posti-Ispettorato-del-Lavoro-concorso

In tre anni 1900 posti nell'Ispettorato del Lavoro per laureati. Parte la campagna di reclutamento dell'ente anche per il pensionamento di molte unità

Nuovi 1900 posti nell’Ispettorato del Lavoro. L’agenzia governativa che si occupa della tutela e della sicurezza degli impieghi professionali ha avviato una campagna di reclutamento. L’iniziativa porterà nei prossimi tre anni all’assunzione di 1900 nuovi impiegati.

Un piano volto all’ampliamento dell’organico già esistente attualmente composto da 6.258 persone. Molte di queste però verranno sostituite per pensionamento.

1900 posti nell’Ispettorato del Lavoro, i compiti

Anche agli uffici ispettivi dei vari enti previdenziali spetta effettuare controlli in ambito lavorativo. Il ruolo dell’INL sarà sempre più cruciale anche per via del Reddito di Cittadinanza. L’ente infatti verificherà che i beneficiari di questo contributo economico statale non stiano contemporaneamente lavorando in nero e punire gli eventuali reati.

L’incremento dell’organico

Le nuove 1900 risorse saranno così distribuite:

  •  283 assunzioni nel 2019 di cui 304 ispettori del lavoro e 129 funzionari;
  • 257 nel 2020 suddivisi in 111 ispettori ordinari, 60 tecnici, 76 funzionari e 10 informatici;
  • 311 nel 2021 ripartiti in 185 ispettori del lavoro, 76 funzionari, 40 ispettori tecnici e 10 esperti di informatica. A questi vanno poi ad aggiungersi i 20 dirigenti da assumere tramite lo scorrimento delle graduatorie preesistenti, i 150 ispettori del lavoro autorizzati extra-fabbisogno nel 2018 ed infine le 897 risorse avvicendatesi alla forza lavoro negli anni 2017-2020.

I requisiti e le prove

Per prendere parte ai concorsi sarà necessario essere in possesso di una laurea in giurisprudenza, economia o scienza politiche. Tra le materie in oggetto:

  • la normativa inerente la sicurezza sul luogo di lavoro e la prevenzione degli infortuni;
  • il diritto del lavoro;
  • la previdenza sociale;
  • la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato.

I bandi saranno pubblicati sul sito ufficiale dell’Ispettorato del Lavoro nella pagina “Concorsi”.

 

TAG