Economia

Gli acquisti di lusso in Europa: una panoramica

Il settore del lusso, soprattutto in occasione delle festività, non conosce battute d'arresto ma incontra il favore dei consumatori europei

Il settore del lusso, soprattutto in occasione delle festività, non conosce battute d’arresto ma incontra il favore dei consumatori europei.

Per quanto riguarda l’Italia, in particolare, gli acquirenti di beni di lusso per il periodo festivo di fine anno mettono in conto una spesa che supera i 2000 euro e si dividono tra gli acquisti nei negozi tradizionali e su internet, con una importanza sempre maggiore di questo nuovo canale che si rivela molto utile anche in fase di pre-acquisto per la ricerca di informazioni.

Infatti, gli e-commerce si sono ormai ritagliati un ampio spazio nel processo di acquisto del cliente, dall’intenzione iniziale, all’ordine, passando per la comparazione dei prezzi e, appunto, la ricerca di prodotti e recensioni di chi ha già comprato.

In ogni caso, in Italia, rispetto ad altri Paesi Europei, rimane ancora una larga fetta di consumatori che predilige rivolgersi ai negozi monomarca sul territorio per gli acquisti di lusso: questo perchè è possibile visionare di persona gli articoli, ottenere un servizio puntuale e ritirare immediatamente i prodotti scelti.

Per quanto riguarda gli acquisti più gettonati in Europa durante il periodo festivo troviamo viaggi e vacanze (ai primi posti per gli italiani) e, nel comparto dei Personal Luxury Good, vestiti, borse, prodotti di pelletteria con gioielli e orologi che rimangono tra i doni di maggior valore.

Per gli italiani, in particolare, la qualità degli articoli di alta gamma è il fattore da cui non si può prescindere e negli acquisti di lusso amano rivolgersi ai leader del settore come, ad esempio, per gli orologi Omega, maison svizzera celebre a livello internazionale e brand indiscusso dell’orologeria e gioielleria.

Il secondo fattore che gli italiani tengono in considerazione è il design del prodotto seguito dalle sensazioni di benessere e comodità.

Ancora, gli italiani, rispetto agli altri Paesi Europei, sono gli acquirenti più assidui di abbigliamento di lusso, scarpe e borse e tendono ad acquistarli perlopiù in occasione del lancio delle nuove stagioni.

Infine, diamo uno sguardo a internet e ai social media: come già accennato, gli e-commerce hanno visto un’impennata in tutti i comparti, compreso quello del lusso, e sono accompagnati dall’utilizzo costante dei social media cui gli italiani si rivolgono con una percentuale leggermente superiore rispetto alla media europea.

Le piattaforme più visitate sono Facebook e Youtube e i social riescono a influenzare gli acquisti degli utenti in Italia soprattutto nel periodo natalizio, cosa che non avviene invece negli altri Paesi europei.

Nel dettaglio, gli utenti accedono sui social alla ricerca di nuove collezioni e nuovi trend, per raccogliere idee e spunti, e anche per leggere recensioni, opinioni e pareri di chi ha già effettuato gli acquisti, la cosiddetta “riprova sociale”.

Altri motivi che giocano a favore del web sono infine la possibilità di accedere a qualsiasi ora del giorno e della notte, la comparazione dei prezzi e la disponibilità di prodotti venduti soltanto all’estero.

Articoli correlati

Back to top button