Cronaca

Assolta Selene Ticchi, indossò una maglietta con la scritta Auschwitzland

La donna, all’epoca militante di Forza Nuova, indossò la maglietta nel 2018 durante un raduno a Predappio

Selene Ticchi è stata assolta per aver indossato una maglietta con la scritta Auschwitzland. La donna, nel 2018, era militante di Forza Nuova e indossò la maglietta durante il raduno di Predappio.

Assolta Selene Ticchi, indossò una maglia con la scritta Auschwitzland

Il tribunale di Forlì ha assolto Selene Ticchi asserendo che “il fatto non costituisce reato”. All’epoca la donna era militante di Forza Nuova e ora nel Movimento nazionale rete dei patrioti. Il 28 ottobre 2018 indossò la maglietta con la scritta “Auschwitzland” durante il raduno dei “nostalgici” a Predappio (Forlì-Cesena) e per questo motivo era a processo per la violazione della Legge Mancino.

La Procura aveva chiesto per lei una condanna a nove mesi e 600 euro di multa. “Siamo felici e soddisfatti”, commenta Ticchi, difesa dal marito, l’avvocato Daniele D’Urso. L’Anpi era parte civile.

Articoli correlati

Back to top button