Cronaca

Porta il cane al funerale del nonno ma ora la famiglia la odia | Il caso che divide il web

Il caso ha presto appassionato il web che hanno preso parti diverse, dividendosi tra pro e contro

È molto triste quando una persona cara ci abbandona per sempre e gli animali possono darci un conforto in quei momenti: la ragazza, infatti, porta il cane al funerale del nonno scomparso ma la famiglia glielo avrebbe proibito e di fronte alla sua trasgressione ora la odiano. Ma per lei era solo un modo per onorare la memoria del defunto amato. Il caso ha presto appassionato il web che hanno preso parti diverse, dividendosi tra pro e contro.

Porta il cane al funerale del nonno ma ora la famiglia la odia

Una ragazza è stata rimproverata dalla famiglia per aver portato con sé al funerale del nonno il proprio cane sebbene le fosse stato detto di non farlo.

La ragazza, che ha raccontato la sua storia suscitando una marea di commenti, ha spiegato che la sua famiglia se l’è presa molto: “Recentemente ho perso mio nonno ed ero davvero attaccata a lui. È stato lui a regalarmi il mio cane, Oswald, quando ero una bambina, e siamo diventati inseparabili. Dunque quando è stato il momento del funerale, volevo portare Oswald con me, era un modo per onorare il nonno”.

Il caso

Ma la famiglia non era d’accordo e anziché rispettare il volere dei parenti la ragazza si è intrufolata di nascosto col cane che si è seduto tranquillo e buono accanto a lei. Ovviamente come si può immaginare i parenti non l’hanno presa bene.

“Quando mia zia ha visto Oswald si è messa a urlarmi che era una mancanza di rispetto. Ho perso la pazienza e ho urlato a mia volta. Abbiamo fatto una scenata e rovinato il funerale”.

I commenti sul web

Il web si è diviso: molti le hanno detto che ha fatto male e altri le hanno rimproverato di aver contribuito a rovinare la cerimonia gridando a sua volta contro la zia.

“Hai disubbedito alla tua famiglia e hai portato il cane ad una cerimonia a cui non era ammesso. Potrebbe far arrabbiare, ma c’è un motivo se i cani non sono ammessi”, “Magari potevi far visita alla tomba di tuo nonno con il cane qualche giorno dopo”, “Tuo nonno si sarà rivoltato nella tomba. Se fossi in te sarei stata così in imbarazzo per la mancanza di rispetto che hai mostrato” e ancora “Le persone che pagano il funerale, cioè la tua famiglia, sono quelle che decidono chi è ammesso e chi no”. Infine: “Ti è stato esplicitamente detto che il cane non poteva venire, e sei stata maleducata abbastanza da portarlo e da fare anche una scenata al funerale”.

Articoli correlati

Back to top button