Gossip

Carmen Consoli: “Voglio che mio figlio Carlo Giuseppe incontri suo padre”

La cantante vorrebbe che il figlio conoscesse il padre

Carmen Consoli è diventata mamma grazie alla fecondazione assistita, ma vorrebbe che un giorno suo figlio Carlo Giuseppe, conoscesse il padre biologico. La cantautrice ha fatto l’intervento a Londra, in una clinica che prevede che i bambini possano conoscere il donatore: lo ha detto lei stessa al Corriere della Sera.

Carmen Consoli mamma con la fecondazione assistita

Il figlio di Carmen Consoli oggi ha otto anni. Carlo Giuseppe è un bambino portato per la matematica ed è “appassionato e curioso“, come lo ha definito mamma Carmen, e coltiva una grande passione per la musica. Suona il pianoforte e la batteria e ha già iniziato a cimentarsi nella composizione delle canzoni: “È arrivato in me e ha cambiato totalmente la mia visione sul mondo. Uno parla di aspettative che vengono costantemente deluse, disattese. Invece mio figlio è stato più delle aspettative, più del desiderio che io nutrivo; ha proprio cambiato la lettura che io ho del mondo, di tutto quello che vedo, di tutto quello che vivo“.

Carlo Giuseppe non vuole incontrare il padre

Carmen Consoli ha scelto di effettuare la fecondazione assistita in una clinica di Londra che prevedeva la possibilità di un incontro tra il donatore e i figli e lei ha sempre avuto in mente questo obiettivo: la cantautrice vorrebbe che un giorno suo figlio conoscesse il padre naturale. “Quando lui avrà quindici anni per legge conoscerà, se vorrà, il suo papà. Al momento non è intenzionato” ha dichiarato. Per ora, Carlo Giuseppe non avrebbe manifestato il desiderio di conoscere suo padre.

Carmen Consoli, però, ha contattato l’uomo con una lettera: “Adesso provo a sollecitare nuovamente per vedere se si può affrettare questo incontro. Se lui dovesse essere disponibile, la cosa si potrebbe fare. Quindi adesso solleciterei. Sì, io sono molto curiosa“. “Io ho cercato di mandare una lettera per anticipare questo momento perché, chiunque sia questo padre a cui io sono molto grata, secondo me gioirebbe nel vedere un bambino così. Quindi non vorrei fargli perdere l’emozione di farglielo conoscere ora. Però Carlo non è intenzionato, perché ha paura che qualcuno occupi il letto grande. Mi ha detto però una cosa molto importante: ‘Potresti traumatizzarmi’. I bambini si abituano a dei riti, delle abitudini e il momento in cui si sconvolge il loro equilibrio può essere pericoloso. Lui ha molte figure maschili importanti attorno a sé. Sono tutti i suoi zii, le persone che frequentano questa casa e che gli dedicano veramente tanto tempo“.

Chi è il padre di Carlo Giuseppe

Carmen Consoli ha fatto sapere di avere potuto scegliere il donatore in base alle sue caratteristiche. La cantautrice è rimasta colpita dalle caratteristiche riportate sulla scheda di un uomo in particolare: “Gli piace la musica, ha un diploma in pianoforte, ama Bach, Mozart e Beethoven. Lui è medico, studia la filosofia, non è religioso ma ama la filosofia orientale. E anche l’arte contemporanea. Una cosa importantissima è che ama la buona cucina, ha il palato fine. Insomma c’erano tre componenti favorevoli: Bach, la buona cucina, l’intreccio di scienza e musica. D’altra parte è il tipo di persona che forse avrei voluto incontrare, nella vita“.

La cantante non nasconde di esser molto curiosa circa l’identità del donatore e ha intenzione di sollecitarlo, per fare in modo che l’incontro avvenga il prima possibile.

Articoli correlati

Back to top button