Economia

Carta risparmio spesa e reddito alimentare: cosa sono e come richiederli dal 2023

 Una doppia misura rivolta alle famiglie con difficoltà economiche e con un Isee baso

Tra le misure contenute nella manovra finanziaria per il 2023 ci sono anche la nuova Carta risparmio spesa e il reddito alimentare. Una doppia misura rivolta alle famiglie con difficoltà economiche e con un Isee baso. Sono stati stanziati 500 milioni di euro per la Carta risparmio spesa e di 1,5 milioni di euro (che diventano 2 milioni dal 2024 in poi) per il reddito alimentare.

Carta risparmio spesa e reddito alimentare: cosa sono

La Carta risparmio spesa è un beneficio destinato alle persone che si trovano sotto la soglia Isee di 15mila euro. Si tratta di una sorta di buono spesa per acquistare beni alimentari di prima necessità. Non sono ancora state decisi, ad ogni modo, i requisiti per accedervi, così come le somme che effettivamente saranno erogate. S i attende, in tal senso, un decreto del ministero dell’Agricoltura: arriverà entro fine febbraio.

Ad ora, si sa che tra i criteri per decidere chi può ricevere la Carta risparmio spesa ci sono l’età dei cittadini, se ricevono la pensione o meno, la situazione economica del nucleo familiare e anche altri eventuali sussidi statali già ricevuti. Il decreto del ministero dell’Agricoltura dovrà poi stabilire anche quanti soldi distribuire e come utilizzarli.

Cos’è il reddito alimentare e a chi spetta

Il reddito alimentare è una iniziativa tesa a limitare gli sprechi di cibo dando, allo stesso tempo, un supporto alle famiglie maggiormente in difficoltà. Con il reddito alimentare si procederà alla distribuzione di pacchi alimentari, realizzati con prodotti alimentari che sono rimasti invenduti ma che sono ancora perfettamente sicuri da mangiare. I pacchi potranno essere prenotati con un’apposita app e ritirati nei centri di distribuzione. Ci sarà anche la possibilità in caso di particolare bisogno, di farseli portare direttamente a domicilio.

Articoli correlati

Back to top button