CronacaEconomia

Cassa integrazione per tutti per altre 18 settimane: governo pronto al nuovo deficit

Si va verso la proroga della cassa integrazione legata al coronavirus a tutti i settori per altre 18 settimane. Il governo starebbe lavorando a questa soluzione in vista del decreto di agosto. Il Tesoro, ovviamente, lavora anche ad un piano B come riportato da Il Mattino. 

Cassa integrazione per il coronavirus, proroga per 18 settimane

Molto dipenderà dal tiraggio della cassa integrazione di maggio. I margini per l’allargamento a tutti i settori economici della Cassa integrazione potrebbero aprirsi nel caso in cui il tiraggio della Cig di maggio sarà inferiore alle attese. Il secondo tema che sarà oggetto del decreto di luglio, è la proroga del blocco dei licenziamenti. Come noto il divieto per le imprese di mandare a casa i dipendenti, scadrà il prossimo 17 agosto. Senza un allungamento della scadenza dal 18 agosto le aziende in crisi saranno libere di mandare a casa i lavoratori.

Il blocco dei licenziamenti

Il governo è pronto a una proroga. Ma anche in questo caso non sarà per tutti. Il blocco non sarà esteso ad alcune categorie di imprese: quelle che hanno dichiarato fallimento, la cessazione dell’attività produttiva e se c’è un accordo sindacale per l’uscita del lavoratore.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button