Gossip

Chi è Teresa Cherubini, la figlia di Jovanotti a cui è dedicata la canzone “Per te”

Chi è Teresa Cherubini, la figlia di Jovanotti guarita dal tumore. Coltiva la passione per fumetti e letteratura, a lei è dedicata Per Te

Chi è Teresa Cherubini, la figlia del cantante Jovanotti a cui è dedicata la canzone A Te? Il suo nome è tornato d’attualità dopo la notizia della guarigione da un tumore dopo una battaglia durata 7 mesi durante i quali ha lottato contro il linfoma di Hodgkin, un tumore che attacca il sistema linfatico.


chi-e-teresa-cherubini-figlia-jovanotti-eta-tumore-fumetti-canzone


Chi è Teresa Cherubini, la figlia di Jovanotti

Nata il 13 dicembre del 1998, Teresa Lucia Cherubini è la figlia che Lorenzo Cherubini, alias Jovanotti, ha avuto con la moglie Francesca Valiani. La ragazza è appassionata di fumetti e sul suo profilo Instagram vanta oltre 60mila fan che apprezzano le sue creazioni.

Si definisce “Nerd di musical, libri e persona ufficialmente imbarazzante”, coltiva anche la passione per la letteratura, in particolar modo per Dostoevskij.

La canzone dedicata alla figlia di Jovanotti

Jovanotti ha dedicato alla figlia Teresa il brano Per Te. Uno dei brani più apprezzati del cantautore romano che a proposito della figlia scrive: “È per te che sono verdi gli alberi, e rosa i fiocchi in maternità, è per te che il sole brucia a luglio, è per te tutta questa città, è per te che sono bianchi i muri, e la colomba vola, è per te il tredici dicembre” facendo riferimento alla data di nascita della figlia. Di seguito il testo di Per Te, la canzone di Jovanotti dedicata alla figlia:

È per te che sono verdi gli alberi
E rosa i fiocchi in maternità
È per te che il sole brucia a luglio
È per te tutta questa città
È per te che sono bianchi i muri
E la colomba vola
È per te il tredici dicembre
È per te la campanella a scuola
È per te ogni cosa che ce’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che ce’è ninna na, ninna eh
È per te che a volte piove a giugno
È per te il sorriso degli umani
È per te un aranciata fresca
È per te lo scodinzolo dei cani
È per te il colore delle foglie
La forma strana delle nuvole
È per te il succo delle mele
È per te il rosso delle fragole
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te il profumo delle stelle
È per te il miele e la farina
È per te il sabato nel centro
Le otto di mattina
È per te la voce dei cantanti
La penna dei poeti
È per te una maglietta a righe
È per te la chiave dei segreti
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te il dubbio e la certezza
La forza e la dolcezza
È per te che il mare sa di sale
Per te la notte di natale
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
È per te ogni cosa che se’è ninna na, ninna eh
Na, na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na, na
Na, na, na, na, na

La figlia di Jovanotti guarita dal tumore: la storia di Teresa Cherubini

Teresa Cherubini, la figlia di Jovanotti, è guarita dal tumore. La ragazza lo ha annunciato con un lungo post su Instagram, spiegando come ha vissuto gli ultimi sette mesi durante i quali ha lottato contro il linfoma di Hodgkin, un tumore che attacca il sistema linfatico. Teresa Cherubini, figlia di Jovanotti e di Francesca Valiani, si è messa dunque alle spalle un periodo intenso e difficile anche grazie al supporto dei suoi cari.

Queste le parole di Teresa Cherubini, che nei saluti ha compreso anche il personale sanitario: “Per gli ultimi sette mesi ho tenuto un segreto, faccio fatica a raccontare una storia prima di conoscerne la fine. Il 3 luglio 2020 mi è stato diagnosticato un linfoma di Hodgkin, un tumore del sistema linfatico. Tutto è iniziato ad agosto del 2019 con uno prurito alle gambe. Non ci ho dato peso pensando che sarebbe andato via con il tempo, ma non è stato così. I mesi passavano e non faceva che peggiorare.



A giugno 2020 si era sparso per tutto il corpo, non riuscivo a dormire più di un paio d’ore a notte, avevo la pelle piagata. Quando mi si é ingrossato un linfonodo sono il braccio ho capito che era qualcosa di più serio e questo ha portato finalmente ad una diagnosi e ad un piano di cure. In questi ultimi mesi ho fatto 6 cicli di chemioterapia seguita dai meravigliosi dottori ed infermieri dell’Istituto Europeo di Oncologia a Milano. La chemio non mi ha fatto cadere i capelli del tutto , ma il 9 dicembre dopo l’ultimo trattamento ho deciso di rasarmi come segno di un nuovo inizio”.


La figlia di Jovanotti è guarita dal tumore: “Non ce l’avrei fatta senza i miei genitori”

Articoli correlati

Back to top button