Cronaca

Coronavirus, obbligo di registrazione per chi arriva in Sardegna, Di Maio: “Italia pronta ad accogliere turisti stranieri”

Registrazione obbligatoria, e non volontaria, per chi arriva in Sardegna con un questionario che traccia anche gli eventuali spostamenti interni. È quanto prevede l’ordinanza firmata dal governatore Christian Solinas, secondo cui una copia della ricevuta della registrazione dovrà essere allegata alla carta d’imbarco e al documento d’identità. Da parte sua il ministro Luigi Di Maio afferma che “l’Italia è pronta ad accogliere turisti stranieri“.

Coronavirus, obbligo di registrazione in Sardegna, l’ordinanza di Solinas

“Tutti i soggetti che intendono imbarcarsi su linee aeree o marittime dirette in Sardegna, a prescindere dai luoghi di provenienza e al solo fine di monitorare gli ingressi e le permanenze su tutto il territorio regionale, sono tenuti a registrarsi prima dell’imbarco utilizzando l’apposito modello da compilare ed inviare esclusivamente per via telematica nell’ambito dei procedimenti digitali dello sportello unico dei servizi della Regione Autonoma della Sardegna, in conformità a quanto indicato nella sezione “Nuovo Coronavirus” della homepage del sito istituzionale della regione Sardegna o mediante l’applicazione “Sardegna Sicura”, scaricabile dagli app-store per sistemi operativi iOS e Android progettata con funzionalità di contact tracing su base volontaria” si legge.

“Ciascun passeggero – si legge nell’ordinanza – dovrà presentare copia della ricevuta di avvenuta registrazione unitamente alla carta d’imbarco e ad un documento d’identità in corso di validità.”


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button