Cronaca

Costa Smeralda, bambino segregato nella “casa degli orrori“: arrestati marito e moglie

Marito e moglie sono stati arrestati dai carabinieri per maltrattamenti in famiglia. I due soggetti avrebbero segregato in casa il figlio di 12 anni.

Bambino segregato nella “casa degli orrori“

Marito e moglie, residenti in una località turistica di Arzachena, in Costa Smeralda, sono stati arrestati dai carabinieri, su disposizione della Procura di Tempio Pausania in provincia di Sassari, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia e in particolare sul figlio di 12 anni. Lo riferiscono i quotidiani sardi, secondo cui il bambino sarebbe stato segregato nella villetta di famiglia, definita una “casa degli orrori”.

Le manette sono scattate sabato notte e per oggi e’ prevista l’udienza di convalida. Il minore si trova in comunita’ protetta.

Articoli correlati

Back to top button