Cronaca

Covid, diretta De Luca: “Stiamo lavorando per produrre il vaccino in Campania”

Il presidente De Luca fa il punto della situazione sull’andamento dell’emergenza Covid

Come ogni venerdì il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca parla in diretta sui social network. Il presidente fa il punto della situazione sull’andamento dell’emergenza Covid. Oggi, inoltre, si terrà il consueto monitoraggio dell’Iss che deciderà il cambiamento di colore per le Regioni.

La Campania zona rossa. “Siamo arrivati lì dove era chiaro che arrivassimo“. Lo afferma Vincenzo De Luca durante la diretta.

Diretta De Luca: “Aziende possono attrezzarsi con l’aiuto della regione”

Oggi ci sono 2.500 positivi in Regione, spiega il governatore. “La campagna di vaccinazione anti-Covid è in corso per ultraottantenni e personale scolastico, siamo efficaci e lo confermano i messaggi che mi giungono da chi si è sottoposto al vaccino. Siamo orgogliosi e grati al personale medico. In una settimana completeremo vaccino AstraZeneca a tutto il personale scolastico”.

Proprio oggi il governatore dopo mesi di ‘delega’ ha partecipato di persona alla riunione in videoconferenza Governo-Enti locali sui vaccini:

“Ancora oggi abbiamo una sperequazione nella distribuzione di vaccini. Qualche minuto fa, nell’incontro fra Conferenza delle Regioni e i ministri del Governo Draghi e il nuovo commissario all’emergenza Covid, ho riproposto questo problema.

Noi entro il mese di aprile dobbiamo avere la dose in più di vaccini che ci consenta di avere esattamente la proporzione di vaccini adeguata alla popolazione della Campania. Nulla di più, ma anche nulla di meno. Questa operazione dovrà avvenire nel mese di aprile”.

Produzione del vaccino in Campania

“Ci sono aziende che producono farmaci che con l’aiuto finanziario della Regione possono attrezzarsi con le tecnologie necessarie per l’infialamento del vaccino e la sua distribuzione. E’ una operazione che durerà circa 4 mesi qualora diventi realtà, ma stiamo lavorando in questa direzione.

Sarebbe l’ennesimo miracolo compiuto. Prevediamo quindi di investire decine di milioni di euro per la riconversione industriale di alcune aziende per la produzione nella nostra regione delle dosi anti covid con ovviamente le certificazioni sanitarie nazionali”.


Articoli correlati

Back to top button