Cronaca

Covid: la mappa del rischio contagio dell’Ecdc: Friuli Venezia Giulia in rosso scuro

La nuova mappa Ecdc del rischio Covid in Ue elaborata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie: 4 regioni e una provincia passano dalla zona arancione alla zona rossa

Covid, l’Italia è sempre più rossa nella nuova mappa Ecdc del rischio Covid in Ue elaborata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. Secondo l’aggiornamento della mappa di oggi, giovedì 25 novembre, in Italia infatti non ci sono più regioni in verde e cioè a minore pericolo di diffusione del Coronavirus ma solo zone arancione, rosso e rosso scuro. Nel dettaglio, nell’ultima settimana altre quattro regioni e una provincia autonoma passano dalla zona arancione alla zona rossa mentre un’altra regione passa in zona rosso scuro. Infine anche l’unica che era rimasta in verde, la Sardegna, passa in arancione.

Covid: la situazione dell’Italia nella mappa dell’Ecdc

In Italia dunque non ci sono più regioni in verde mentre torna in rosso scuro il Friuli Venezia Giulia che si aggiunge alla provincia autonoma di Bolzano che lo era già dalla scorsa settimana. Si conferma dunque il peggioramento del dato dei contagi covid in quelle regioni più vicine ai Paesi del nord Europa come il Friuli che fa segnare anche i peggiori dati per quanto riguarda i ricoveri in intensiva. Passano in zona rossa da arancione però anche il Lazio, la Liguria, l’Emilia Romagna e la Valle D’Aosta a cui si aggiunge anche la provincia di Trento. Rimangono in rosso Veneto e Marche.

Covid, la situazione in Europa

L’Europa è ormai quasi totalmente in rosso come si vede dalla mappa elaborata oggi dall’Ecdc. Il Paese con più zone arancioni è proprio l’Italia. Diventano infatti quasi tutte rosse anche Spagna e Francia mentre i Paesi dell’Europa dell’Est e del Nord sono ormai quasi tutta in rosso scuro, compresa la Germania. Stabili anche se in rosso le regioni dei Paesi scandinavi, mentre migliorano leggermente Bulgaria e Romania dove alcune regioni passano in rosso da rosso scuro.

I colori nella mappa dell’Ecdc

Nella mappa dell’Ecdc vengono colorate di verde le Regioni che hanno meno di 25 casi ogni 100mila abitanti nelle ultime due settimane: serve, inoltre, un tasso di positività inferiore al 4%. In arancione rientrano le zone con meno di 50 casi ogni 100mila abitanti se il tasso di positività è uguale o superiore al 4%, oppure quelle tra i 25 e i 150 casi con un tasso inferiore al 4%. In rosso si trovano le Regioni che negli ultimi 14 giorni hanno fatto registrare tra i 50 e i 150 casi e un tasso di positività inferiore al 4%, oppure quelle che hanno tra i 150 e i 500 casi ogni 100mila abitanti. Infine, si trovano in rosso scuro le zone con più di 500 casi ogni 100mila abitanti.


Articoli correlati

Back to top button