Cronaca

D’Amato risponde a De Luca: “Noi più dosi di vaccino? Non è vero”

"Il Lazio ha avuto, o preso, più dosi di vaccino di quelle a cui aveva diritto? Francamente non capisco da dove arrivi questa affermazione"

L’assessore alla Sanità della Regione Lazio Alessio D’Amato, ha scelto di rispondere nel corso di un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, al governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca che, ha sostenuto che esistano delle sperequazioni sulle distribuzioni delle dosi di vaccino contro il Covid.

D’Amato risponde a De Luca

“Ad oggi ad esempio abbiamo 235mila vaccini in meno rispetto al Lazio che ha la nostra stessa popolazione. Noi abbiamo il 9,6 della popolazione italiana e vorremmo avere il 9,6 di ogni fornitura di vaccino”, ha dichiarato De Luca nel corso della sua consueta diretta del venerdì.

La reazione di D’Amato

Parole che hanno suscitato la reazione di D’Amato: “Il Lazio ha avuto, o preso, più dosi di vaccino di quelle a cui aveva diritto? Francamente non capisco da dove arrivi questa affermazione. La Regione Lazio conta il 10% della popolazione nazionale e ha diritto quindi al 10% dei vaccini. Né più né meno”. Anzi l’assessore sottolinea come nell’ultima fornitura Astrazeneca mancassero all’appello diverse decine di migliaia di dosi.

D’Amato invita ad abbassare i toni, e a fare fronte comune tra regioni per affrontare i problemi: “Non ho ancora avuto modo di parlare con lui, ma lo farò. Noi condividiamo anche l’interesse per il siero russo Sputnik V. Qui il tema vero è aumentare le dosi a tutti ed essere messi tutti in condizione di raggiungere gli obiettivi fissati dal premier Draghi. Non serve farci la guerra tra di noi”.

Fonte: Fanpage


Articoli correlati

Back to top button