Stasera in TVTv e Spettacoli

David di Donatello 2021 stasera su Rai1: candidati, grandi ospiti e alcune critiche

La 66esima edizione del premio David di Donatello 2021 andrà in onda questa sera, martedì 11 maggio 2021, su Rai1

Grande spettacolo su Rai1 nella prima serata di martedì 11 maggioCarlo Conti infatti conduce la 66esima edizione dei Premi David di Donatello, in diretta dalle 21.25, con la regia di Maurizio Pagnussat. La cerimonia, che si svolgerà alla presenza dei candidati di tutte le categorie, sarà trasmessa dagli storici studi televisivi Fabrizio Frizzi e dal prestigioso Teatro dell’Opera di Roma.

David di Donatello 2021 stasera su Rai1
La 66esima edizione del premio David di Donatello 2021 andrà in onda questa sera, martedì 11 maggio 2021, su Rai1. A condurre questa edizione il mitico Calo Conti. La cerimonia si svolgerà in presenza tra gli studi Fabrizio Frizzi e il Teatro dell’Opera di Roma. I David di Donatello 2021, che sono 22, premieranno i film usciti in Italia dal 1° gennaio 2020 al 28 febbraio 2021 non solo attraverso la sala, ma anche attraverso altri circuiti alternativi come le piattaforme streaming.
I candidati
I David di Donatello quest’anno saranno in presenza, dopo che nel 2020 erano stati trasmessi a distanza. Saranno tante le performance che questa sera regaleranno agli spettatori uno show di grande livello. Ad alzare l’asticella ci sarà l’esibizione di Laura Pausini che, dal Teatro dell’Opera di Roma, canterà una versione inedita di Io sì (Seen). La cantante grazie al brano, ha ricevuto il Golden Globe e la nomination agli Oscar. La canzone fa parte della colonna sonora de La vita davanti a sé di Edoardo Ponti. Grande protagonista della pellicola, Sophia Loren, che concorre ai David come miglior attrice insieme a Vittoria Puccini (18 regali), Paola Cortellesi (Figli), Micaela Ramazzotti e Alba Rohrwacher (Lacci). In caso di vittoria la Loren, che ha già vinto 6 volte, confermerebbe il titolo di attrice più premiata nella storia dei David.

Quest’anno Giorgio Diritto con il suo Volevo nascondermi di Giorgio Diritti, detiene il primato delle nomination con 15 candidature. Il film dedicato è alla vita di Antonio Ligabue, interpretato da Elio Germano. Lo seguono a ruota Hammamet di Gianni Amelio con Pierfrancesco Favino (14), Favolacce di Damiano e Fabio D’Innocenzo (13). A pari merito, Miss Marx di Susanna Nicchiarelli e L’incredibile storia dell’Isola delle Rose di Sydney Sibilia con 11 nomination. Il David alla Carriera andrà a Sandra Milo, i due David Speciali a Monica Bellucci e a Diego Abatantuono e il David dello Spettatore a Tolo Tolo di Checco Zalone, il film che ha incassato di più al botteghino italiano degli ultimi due anni. Silvia Angeletti, Ivanna Legkar e Stefano Marongiu hanno lottato per la ripresa delle attività cinematografiche durante la pandemia e riceveranno 3 targhe denominate David 2021.

David di Donatello 2021 critiche

Ancora prima che i David di Donatello vengano assegnati, c’è chi ha da ridire sul cinema italiano. Si tratta del regista Gabriele Muccino, in gara con il film Gli anni più belli in tre categorie: migliore attrice protagonista a Micaela Ramazzotti, miglior canzone originale e David Giovani. Il regista ha deciso ad abbandonare la giuria del premio perché “non mi riconosco nei criteri di selezione che da anni contraddistinguono quello che era un tempo il premio più ambito dopo l’Oscar”.

La critica di Muccino è volta a denunciare i film italiani sempre più “commerciali”. Secondo il regista le nomination di quest’anno sono la prova che il cinema italiano sta effettivamente perdendo credibilità: il film come Favolacce dei fratelli D’Innocenzo, a suo parere è sopravvalutato. Gabriele Muccino ha pubblicato un post sul suo profilo ufficiale Instagram in cui critica un sistema di assegnazione delle statuette non del tutto trasparente. “Non mi presenterò più nelle categorie di Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura, in futuro” è la chiosa di Muccino che, in cuor suo, spera che il cinema italiano possa tornare a competere con quello internazionale “il prima possibile”.

Articoli correlati

Back to top button