Cronaca

Droga e armi tra i loculi del cimitero del Verano a Roma

Arrestato un marmista di 42 anni che nascondeva droga tra le tombe monumentali del Verano a Roma. Sequestrata cocaina per 110mila dosi e una pistola rubata.

Nascondeva la droga nei loculi del cimitero

È accaduto nel pomeriggio di ieri quando una pattuglia della polizia nota un’auto sfrecciare nella piazzaola davanti al cimitero del Verano. Prontamente gli agenti decidono di inseguirlo e l’uomo si rifugia nelle cappelle funerarie.

Il sequestro

L’uomo esce dalle cappelle poi sale su una scala e inizia a scalpellare tra i marmi.  La polizia inizia le perquisizioni e trovando diversi involucri di cocaina, per un valore di 110mila dosi, bilancini di precisione e materiale per il confezionamento dello stupefacente.
A poca distanza dal loculo perquisito, gli agenti ne hanno notato un altro, dove l’uomo aveva nascosto in una scatola di cartone una pistola risultata rubata e un caricatore rifornito di cartucce calibro 9 x 21.
L’uomo è stato arrestato.

Articoli correlati

Back to top button