Ennio Morricone, il lutto sui social: Il Premier Conte “ricorderemo per sempre il genio”

ennio-morricone-lutto-social-conte-ricorderemo-genio

Dal premier Giuseppe Conte alla cantate Paola Turci, tutti uniti per ricordare Ennio Morricone, che ci ha donato infinite emozioni attraverso la musica

L’Italia e il Mondo intero è in lutto per la morte del maestro Ennio Morricone, che si è spento nella notte in una clinica privata a Roma a seguito di una caduta. Tanti i nomi della politica e dello spettacolo che hanno espresso il loro cordoglio per la morte del grande compositore. Dal premier Giuseppe Conte alla cantate Paola Turci, tutti uniti per ricordare il genio artistico che ci ha donato infinite emozioni attraverso la musica.

Morte di Ennio Morricone: dalla politica al mondo dello spettacolo il cordoglio sui social

Ricorderemo sempre, con infinita riconoscenza, il genio artistico del Maestro Ennio Morricone. Ci ha fatto sognare, emozionare, riflettere, scrivendo note memorabili che rimarranno indelebili nella storia della musica e del cinema“, scrive su Twitter il premier Giuseppe Conte.

Anche il segretario del Pd, Nicola Zingaretti ha ricordato il grande compositore con un tweet: “Grande dolore per la morte di Ennio Morricone. È scomparso un genio. Ci lascia un immenso patrimonio di musica ed emozioni. Con i suoi capolavori ha reso l’Italia orgogliosa nel mondo. Un abbraccio a sua moglie Maria, ai figli e ai nipoti. Grazie di tutto Maestro!” Come lui anche Teresa Bellanova e Lucia Azzolina che hanno tweettato un messaggio di cordoglio per la grave perdita artistica che ha colpito il Paese.

Il compositore dei capolavori assoluti. Arrivederci Maestro“, ha tweetato la cantante Paola Turci, a cui si accoda l’attore Alessandro Gassman con un semplice “Grazie immenso maestro“, così come tanti altri che hanno voluto ricordare colui che ha donato infinite emozioni con le sue note indimenticabili.

Morto Ennio Morricone, addio al grande compositore delle più belle colonne sonore del cinema


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG