CronacaGossip

L’ex sarta di Sofia Loren in carcere ad 84 anni: ”Non ha potuto prendere neanche la dentiera”

La donna, ex sarta, ha accoltellato il marito che la picchiava

L’ex sarta di Sofia Loren si è ritrovata in carcere ad 84 anni. Stando alle dichiarazioni, la donna ha accoltellato il marito che la picchiava, durante una lite. Prelevata da casa sua durante la notte e portata a Rebibbia, senza neppure avere il tempo di vestirsi o di prendere la dentiera.

L’ex sarta di Sofia Loren in carcere

L’ex sarta di Sofia Loren si è ritrovata in carcere ad 84 anni. Stando alle dichiarazioni, la donna ha accoltellato il marito che la picchiava, durante una lite. Prelevata da casa sua durante la notte e portata a Rebibbia, senza neppure avere il tempo di vestirsi o di prendere la dentiera.

Così Loretta, questo è il nome dell’ex sarta che in passato ha cucito abiti anche per Sofia Loren, a 84 anni si è ritrovata in carcere, accusata di avere accoltellato il marito durante una lite. In particolare, le condizioni in cui è arrivata in prigione hanno fatto scattare l’intervento della garante dei detenuti del Comune di Roma, Gabriella Stramaccioni. Proprio quest’ultima avrebbe fatto un appello sui social per trovarle ”una sistemazione migliore”, come ad esempio una casa d’accoglienza gestita dalle suore.

La storia di Loretta: cos’è accaduto

L’accaduto risale allo scorso 9 agosto, quando tra Loretta e il marito scoppia una lite in casa. Lui la minaccia, poi inizia a picchiarla, almeno stando a quanto ha raccontato la donna. Loretta prende subito un coltello e per difendersi lo colpisce, poi chiama le forze dell’ordine.

L’uomo viene trasferito in ospedale, dove viene ricoverato in prognosi riservata, ma non è in pericolo di vita. Loretta viene arrestata. Il gip emette per lei un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: non avendo altro posto in cui andare, viene trasferita a Rebibbia. Qui, la storia arriva a Stramaccioni che fa il suo intervento.

La richiesta della garante Stramaccioni

“Fra i vari incontri di questa mattina mi ha colpito quello con Loretta, all’infermeria del femminile. Loretta ha 84 anni. È stata portata in questi giorni. Prelevata dalla sua casa in pigiama, senza la possibilità di prendere nulla. Neanche la dentiera. Certo, forse in quel momento non vi erano alternative, ma le alternative vanno pensate e costruite. A partire dai consigli di aiuto sociale. In un momento così drammatico per il carcere come si può pensare di recludere una donna di 84 anni?”, ha scritto la garante

Stramaccioni ha così promesso di intervenire: “Certo che la faremo uscire. Ho preso impegno con lei per la ricerca di un alloggio. Ma altrettanto vero che la signora non doveva entrare. Della serie: una telefonata allunga la vita. Anche quella che le istituzioni preposte possono fare per attivare i servizi dedicati”. Lunedì mattina è arrivato l’ultimo aggiornamento, come riporta Today: “Grazie a Suor Maria Pia E Suor Salomé è stata trovata l’accoglienza per Loretta. Questa mattina inoltriamo disponibilità al Magistrato sperando si possa risolvere velocemente questa assurda vicenda”.

Articoli correlati

Back to top button