Cronaca

Bassetti: “Panico all’Ikea in Cina per sospetto Covid? Scene che fanno male”

Folla scappa dall'Ikea per sospetto caso Covid: paura in Cina. Le guardie, senza riuscirci, hanno provato a chiudere le porte

Sta diventando virale un video che arriva dalla Cina dove una folla scappa da uno store Ikea per un sospetto caso di Covid. Una scena commentata via social anche dal virologo Matteo Bassdetti: Scene di panico in un negozio IKEA a Shangai per un contatto sospetto con un caso di Covid”.

Covid, in Cina folla scappa dall’Ikea per sospetto caso

“La notizia del contatto ha provocato una vera e propria fuga dal centro commerciale da parte di centinaia di clienti, terrorizzati di finire di nuovo nell’infernale meccanismo di quarantene che da mesi paralizza la metropoli cinese. Ma non dovevamo tutti imparare a convivere con il virus? Queste scene fanno male alla democrazia, alla medicina, alla scienza e alla convivenza civile. Soprattutto perché non se ne capisce l’utilità. La strategia dello “zero Covid” è fallimentare e anacronistica” ha scritto Bassetti.

Cos’è successo

Il video mostra i funzionari sanitari che tentano di sbarrare l’ingresso del negozio nel distretto di Xuhui. Le guardie, senza riuscirci, hanno provato a chiudere le porte, ma la folla le ha costrette ad aprire riuscendo a scappare.

La chiusura improvvisa del negozio IKEA è stata disposta a causa della presenza di un bambino di sei anni risultato positivo dopo essere tornato a Shanghai da Lhasa in Tibet, come affermato domenica dal vicedirettore della Commissione sanitaria di Shanghai Zhao Dandan.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Articoli correlati

Back to top button