Cronaca

Francavilla, guard rail trapassa il parabrezza dell’auto: il prete e sua madre salvi per miracolo

Il guardrail è entrato dalla parte anteriore dell'auto trapassando il motore e il cruscotto e si è infilato nell'abitacolo

Il guardrail è entrato dalla parte anteriore dell’auto trapassando il motore e il cruscotto e si è infilato nell’abitacolo sfiorando le due persone che erano a bordo. Il conducente illeso, la donna seduta al suo fianco ferita non gravemente.

Francavilla, guard rail trapassa il parabrezza dell’auto

Difficile non pensare ad un miracolo guardando l’immagine dell’incidente avvenuto ieri mattina sulla strada che collega Francavilla Fontana (Brindisi) con Sava. Soprattutto se a guidare la piccola utilitaria era un prete la cui fede verso il sacerdozio da ieri sarà davvero inattaccabile. È successo prima di mezzogiorno a circa 5 chilometri dalla città degli Imperiali direzione Sava, su un rettilineo che precede una curva. L’uomo di chiesa che era alla guida ha perso il controllo della sua Renault Clio e non è riuscito a prendere la curva andando a sbattere contro la parte iniziale del guardrail che come una grossa lancia ha sfondato le lamiere penetrando all’interno sin quasi ai sedili posteriori. La struttura d’acciaio è praticamente passata in mezzo ai due rasentando le braccia del prete e di sua madre seduta affianco.

L’uomo di 44 anni, praticamente incolume, è uscito da solo dall’abitacolo completamente distrutto ed ha chiamato i soccorsi. Sua madre di 66 anni, sotto choc, è rimasta invece in macchina ed ha atteso lì l’arrivo del 118 intervenuto dalla postazione di Francavilla Fontana.

Quando i sanitari sono giunti sul posto ed hanno visto la macchina infilzata dalla barra d’acciaio hanno temuto il peggio. Niente di quello che si temeva, fortunatamente. La sessantaseienne che non aveva perso i sensi, è stata caricata sull’ambulanza e trasferita con codice rosso all’ospedale Perrino di Brindisi per un trauma cranico commotivo. Le sue condizioni di salute, secondo il parere dei sanitari, non desterebbero preoccupazioni.

Spaventato ma incolume il figlio prete che non ha avuto bisogno di cure mediche ed è rimasto sul luogo dell’incidente per il disbrigo delle procedura. I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Francavilla Fontana hanno proceduto ai rilievi dell’incidente per ricostruire la dinamica e le responsabilità.
Il sacerdote con sua madre, entrambi originari di un comune della provincia di Brindisi, tornavano da un ritiro religioso che si era tenuto nel brindisino ed erano diretti nel comune del versante orientale della provincia ionica dove il 44enne è parroco.

I vigili del fuoco infine, hanno provveduto a rimuovere la macchina permettendo così il libero transito della provinciale

Articoli correlati

Back to top button