Gossip

GF Vip 7, Giovanni Ciacci confessa: ”Mi scrivevano untore”, poi scoppia in lacrime

Il concorrente del GF Vip 7, ha confessato dei retroscena sulla sua sieropositività

Giovanni Ciacci ha confessato di essere sieropositivo e di avere l’HIV, nella puntata del GF Vip 7, nel raccontare la sua storia, ha fatto anche un’importante confessione. Precedentemente, aveva rilasciato un’intervista per il settimanale Chi, con il suo amico Alfonso Signorini.

GF Vip 7, Giovanni Ciacci è sieropositivo: la confessione

Qualche minuto dopo aver iniziato la quarta diretta del GF Vip, Alfonso Signorini ha chiamato Giovanni Ciacci nella mistery room ed ha affrontato con lui un argomento molto delicato, che gli sta particolarmente a cuore: il pregiudizio contro l’HIV. “Una volta con la sieropositività si conviveva, adesso si vive. La medicina ha fatto miracoli. Non è una infezione che riguarda solo gli omosessuali, riguarda tutti”, ha iniziato a dire il tanto amato costumista in diretta tv.

Al conduttore, inoltre, Giovanni Ciacci ha rivelato di stare bene e che è tutto sotto controllo, ma il cammino per arrivato a tutto questo non è stato affatto facile. “La mia vita è divisa in due momenti. Prima della tua intervista e dopo la tua intervista”, ha spiegato. Apparentemente molto emozionato per quanto stava andando a raccontare, Ciacci ha chiaramente detto di essere stato ‘vittima’ delle persone che lo definivano addirittura ‘untore’.

L’incontro con Adriana Volpe

Ma non è certo finita qui. Una serata molto importante, quella di ieri, per Giovanni Ciacci al Grande Fratello Vip. 7. È proprio per questo motivo che Alfonso Signorini ha voluto far sentire la sua vicinanza facendogli incontrare in giardino una persona a lui molto cara: Adriana Volpe!

I due, come in molti sanno, hanno lavorato spesso insieme, ma nella vita sono grandissimi amici. Lo si capisce chiaramente dalle parole che l’amata conduttrice ha riservato per il costumista. “Hai dato un messaggio molto importante alla mia, ma anche alla nuova generazione”, ha iniziato la Volpe. “Oggi non se ne parla più, ma c’è ancora. Bisogna tenere la guardia alta”, ha detto ancora, incitando il suo amico a cacciare la parte divertente di sé.

Giovanni-Ciacci-

Articoli correlati

Back to top button