Almanacco

Gordon Ramsay: carriera, scrittura, ristoranti e dettagli sul noto ristoratore scozzese

Dal calcio, alla cucina e ai libri, tante le curiosità sullo chef scozzese Gordon Ramsay

Gordon James Ramsay Jr. nasce a Johnstone l’8 novembre del 1966. È un cuoco, personaggio televisivo, imprenditore, ristoratore e scrittore scozzese.

È noto come conduttore di programmi televisivi dedicati alla cucina, come i reality show culinari Hell’s KitchenCucine da incubo, il talent show MasterChefThe F WordGordon Ramsay: diavolo di uno chefGordon Ramsay – Cose dell’altro mondoCucina con RamsayHotel da incubo e Behind Bars. Durante la sua carriera come ristoratore è stato premiato con 15 stelle Michelin, benché ora ne detenga 14.

Gordon Ramsay, il noto ristoratore scozzese

A ventisette anni apre il suo primo ristorante, nel 1993, a Londra nel quartiere di Chelsea: il locale si guadagnerà tre stelle dalla “Guida Michelin“. Insieme con il suo collaboratore Marcus Wareing, il cuoco scozzese nel mese di maggio del 2003 inaugura il “Boxwood Cafè“, situato al The Berkeley di Knightsbridge.

Nel frattempo, Ramsay diventa anche un personaggio televisivo, prendendo parte a programmi come “Hell’s Kitchen” (reality show di cui ha condotto sia la versione inglese che quella americana), “Cucine da incubo” e “The F word“.

Noto per il suo temperamento impetuoso ed energico, che ha contribuito ad aumentare la sua fama, nel corso della sua carriera Ramsay apre ben 21 locali sparsi in tutto il mondo:

  • Restaurant Gordon Ramsay“,
  • Gordon Ramsay at Claridge’s“,
  • Petrus“,
  • Bread Street Kitchen“,
  • The Savoy Grill“,
  • Maze Grill“,
  • Maze“,
  • Foxtrot Oscar“,
  • York & Albany
  • The Narrow” a Londra,
  • Plane Food” al Terminal 5 dell’aeroporto di Heathrow,
  • Gordon Ramsay at Trianon” di Versailles (in Francia),
  • Gordon Ramsay at Powerscourt” di Enniskerry (in Irlanda),
  • Gordon Ramsay at the London“,
  • Maze by Gordon Ramsay at the London” di New York (negli Stati Uniti),
  • Maze Doha” di Doha (in Qatar),
  • Gordon Ramsay at the London – West Hollywood” di West Hollywood (negli Stati Uniti),
  • Cerise by Gordon Ramsay
  • Gordon Ramsay at Conrad Tokyo” di Tokyo (in Giappone),
  • Gordon Ramsay Restaurant” di Tenerife (in Spagna, alle isole Canarie)
  • Gordon Ramsay at Castel Monastero di Castelnuovo Berardenga” (in Italia).

Gordon Ramsay


La parentesi calcistica

Dopo essersi dedicato al calcio, abbandona lo sport nel 1984, per colpa di due infortuni piuttosto gravi al ginocchio, e si avvicina alla cucina. L’addio al mondo del pallone, tuttavia, risulta piuttosto traumatico: cresciuto nelle giovanili dei Rangers di Glasgow, il piccolo Gordon viene selezionato per far parte, a soli dodici anni, della rappresentativa under 14 del Warwickshire.

Già in quei tempi sono numerosi gli infortuni che costellano la sua giovanissima carriera, ma quello che pone definitivamente fine ai suoi sogni di gloria su un campo da calcio si verifica nel 1984, anno in cui i Rangers, la squadra che ha sempre tifato fin da bambino, lo richiamano per un provino.

Un infortunio al ginocchio rimediato in campo, ma soprattutto la rottura del legamento crociato subita dallo stesso ginocchio durante una partita a squash, lo inducono ad abbandonare il pallone e a concentrarsi sulla cucina.


Gordon Ramsay (calciatore, infortunio)


La scrittura e le polemiche

Nel corso della sua carriera, Ramsay si è cimentato anche nella scrittura: sia con articoli usciti sull’edizione del sabato del Times, quotidiano britannico, sia con numerosi libri di cucina, Gordon Ramsay’s Passion for Flavour del 1996 e Ramsay’s Best Menus del 2010 sono degli esempi.

Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico, Ramsay nel corso degli anni aumenta sempre di più le proprie comparsate in televisione, diventando protagonista anche di “Ramsay’s Best Restaurant“, “Gordon Ramsay Cookalong Live” (in Italia: “Gordon Ramsay: diavolo di uno chef”) e “Gordon Ramsay great escape” (in Italia: “Gordon Ramsay – Cose dell’altro mondo“).

Lo chef scozzese è stato spesso al centro di numerose polemiche, soprattutto per la sua volontà di utilizzare la carne in cucina. Finito nel mirino delle associazioni vegetariane e animaliste, anche per aver servito piatti di carne a clienti vegetariani non dichiarandolo, ha comunque avuto modo di criticare in più di un’occasione le modalità di macellazione e allevamento intensivo cui sono sottoposti gli animali.


Gordon Ramsay


 

Mostra di più

Antonio Bassano

Giornalista pubblicista dal 2017, ma anche eterno appassionato di lotta, pittura, street photography e del mondo otaku. Cresciuto giornalisticamente grazie al quotidiano L'Occhio di Francesco Piccolo, Antonio Bassano ha un approccio alla professione letterario semplice e spontaneo, nonché orientato a mettere a nudo la notizia senza commistioni o forzature.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio