Almanacco

15 aprile 2019: il devastante incendio della cattedrale Notre Dame di Parigi

Alle 19:50 il primo allarme delle fiamme sopra la cattedrale ma è troppo tardi. Alle 20:07 il crollo del tetto in legno della cattedrale costruito nel tredicesimo secolo

Un’immagine fissata nella mente e nel cuore di tutti noi: Notre Dame di Parigi, il 15 aprile 2019, diventa teatro di un terribile incendio. Alle 19:50 il primo allarme delle fiamme sopra la cattedrale ma è troppo tardi. Alle 20:07 il crollo del tetto in legno della cattedrale costruito nel tredicesimo secolo.

15 aprile: l’incendio di Notre Dame di Parigi

In 77 minuti le fiamme hanno distrutto gran parte della cattedrale gotica più famosa al mondo. La guglia ( l’estremità a punta) alta 93 metri che dal 1300 dominava Parigi è crollata in fiamme davanti ai turisti ed al mondo intero incredulo del dramma. Il capolavoro del gotico mondiale, la cattedrale dei re di Francia, della rivoluzione, di Napoleone viene distrutta dalle fiamme in poche ore.


guglia-notre-dame-violet-le-duc-brucia


Nonostante la cattedrale di Parigi sia a fianco della Senna e non manchino ai francesi tutti i mezzi per spegnere l’incendio non è possibile salvarla.

Non si possono usare gli aerei Canader per spegnere l’incendio perché la caduta dell’acqua la rovinerebbe ancora di più. Oltre 500 pompieri lavorano fino all’alba per domare l’incendio, gli interni sono distrutti ma si salvano le antiche mura in pietra.


 

Le cause dell’incendio della cattedrale di Parigi

Le cause dell’incendio di Notre Dame non sono chiare ma si è escluso l’incendio doloso e la matrice del terrorismo islamico.

Lavori di manutenzione alla cattedrale erano in corso, tubi di acciaio alti fino a 100 metri circondavano parte delle mura, le statue dei dodici apostoli e dei quattro evangelisti che erano intorno alla guglia erano già state spostate per il restauro.

E’ probabile che l’incendio sia stato causato da un corto circuito del cavi elettrici che servivano i macchinari per i lavori di restauro della cattedrale.


tetto-notre-dame-parigi-brucia
Cosa si salva dall’incendio a Notre Dame


La cattedrale di Parigi è una delle più grandi al mondo e grazie alle sue dimensioni l’incendio del tetto non ha potuto distruggere tutto. Dal rogo si è salvato il tesoro della cattedrale, comprese le reliquie della corona di spine di Gesu Cristo, un chiodo e un pezzo della Santa Croce dove fu crocifisso. Si è salvato l’altare e la croce centrale.

La ricostruzione di Notre Dame dopo l’incendio

La cattedrale parigina è un simbolo forte della cristianità e il suo incendio ha colpito a fondo la nostra sensibilità ma per fortuna si può ricostruire. Notre Dame è già stata ricostruita in parte nell’800 per riparare ai danni della rivoluzione, l’arichitetto Lassus e Viollet-le-Duc intorno al 1850 segue i lavori di restauro del tetto e della guglia così come li abbiamo conosciuti.

Già dalla notte del 15 aprile 2019 sono arrivate le prime donazioni per la ricostruzione e si stima che entro 20 anni la cattedrale possa ritornare al suo splendore.


restauro-tetto-notre-dame-dopo-incendio


tetto-notre-dame-dopo-incendio


 

Articoli correlati

Back to top button