Incendio a Notre Dame, Macron “Salveremo la cattedrale”

foto-incendio-notre-dame-parigi-alto

Il presidente francese Emmanuel Macron è intervenuto sull'incendio nella cattedrale di Notre Dame a Parigi: c'è un progetto per salvarla

Il presidente francese Emmanuel Macron è intervenuto sull’incendio nella cattedrale di Notre Dame a Parigi: c’è un progetto per salvarla.

“Salveremo la cattedrale, il progetto comincerà da domani”: parla Macron

Una ferita che brucia come le fiamme che oggi hanno danneggiato gran parte della cattedrale Notre Dame di Parigi, dove una delle guglie è caduta e che ha piegato un’architettura religiosa che conta centinaia di anni di storia, tra letteratura, teatro, e cinema.

E alla base di questa ferita, che fatto del male alla capitale attraverso uno dei suoi maggiori simboli, ci sarebbe da seguire una pista dolosa, la possibilità che il rogo della cattedrale di Notre Dame non sia un semplice incendente ma un atto voluto da malintenzinati che purtroppo hanno portato a termine la loro missione.

Il presidente francese Emmanuel Macron è intervenuto intorno alle 23.40. “Noi tutti insieme salveremo questa cattedrale, il progetto comincerà già domani”, ha detto: «Ci sarà un annuncio nazionale, lanceremo un appello ai più grandi talenti. Ricostruiremo Notre Dame perché la nostra storia lo merita».

Macron ha anche ringraziato i vigili del fuoco e al personale di Notre Dame: «L’incendio è stato arginato. Grazie al loro coraggio la facciata non è crollata del tutto. I nostri pensieri sono con i cattolici di Francia e di tutto il mondo. Notre Dame, è la cattedrale di Parigi ma molto di più. I miei pensieri sono per i compatrioti: Notre Dame è la nostra cultura, il punto da cui partono tutte le distanze e le strade che arrivano a Parigi. È la cattedrale di tutti i francesi, è la nostra storia e adesso brucia. Ma questa sera voglio anche avere parole di speranza per tutti noi, la stessa fierezza e l’orgoglio di quelli che si sono battuti perché l’incendio non si propagasse ancora».

TAG