Cronaca

Fotografa bimbi nudi in spiaggia, arrestato turista all’Isola d’Elba

Genitori lo fanno arrestare

Shock all’Isola d’Elba dove un turista di 57 anni fotografa i bimbi nudi in spiaggia: i genitori, dopo l’allarme lanciato da alcuni bagnanti che lo avevano colto in flagrante, lo hanno fatto arrestare. Sul caso indagano le forze dell’ordine che dovranno chiarire come mai l’uomo si trovava in possesso, sul tablet, di materiale pedopornografico.

Isola d’Elba, turista fotografa i bimbi nudi in spiaggia

Un caso su cui bisognerà far luce e su cui le forze dell’ordine sono al lavoro. In spiaggia un uomo è stato colto in flagrante da alcuni bagnanti mentre scattava una foto di nascosto ad una bambina di pochi anni in costume. I bagnanti, che erano già insospettiti del suo comportamento, in quel caso hanno fatto scattare l’operazione. Hanno avvisato i genitori che lo hanno fatto arrestare.

La denuncia

Il turista di 57 anni, è stato anche denunciato dai carabinieri per detenzione di materiale pedopornografico. I fatti si sono svolti nella giornata di ieri sulla spiaggia elbana molto affollata.

L’uomo era in spiaggia in mezzo alla folla con asciugamano in spalla e con il suo smartphone in mano, si pensava inizialmente per scattare delle foto allo splendido paesaggio ma la realtà era ben diversa.

Il pedofilo stava scattando fotografie ai bambini nudi o in costume lì presenti. Immediata la segnalazione al 112.

L’arresto

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e una pattuglia della Polizia. In pochi minuti lo hanno bloccato ancora in spiaggia. Sono state raccolte le testimonianze dei bagnanti e lo hanno portato in caserma per i dovuti accertamenti dove sono è stato riscontrato altro materiale pedopornografico sul tablet del turista.

Nel corso della perquisizione presso la camera d’albergo, infatti, i carabinieri hanno rinvenuto il tablet utilizzato dallo stesso dove all’interno aveva contenuti di foto di bambini in spiaggia, scattate presumibilmente nei giorni precedenti, in costume ma anche nudi. Denunciato, l’uomo è stato costretto al rimpatrio.

Articoli correlati

Back to top button