CronacaInchiesta

Per l’Istat la Campania è la regione italiana dove si vive di meno

Un triste primato per la Campania che, secondo l’Istat, è la Regione in cui si vive meno. Un dato inserito nel report sulla natalità che, nel 2022, è scesa sotto la soglia delle 400mila unità per la prima volta dal 1861, anno dell’unità d’Italia.

Istat, la Campania è la regione italiana dove si vive di meno

La Campania si conferma come regione dove si vive meno a lungo, circa tre anni in meno per gli uomini e due per le donne. In particolar modo, i valori della speranza di vita sono di 78,8 anni per gli uomini e di 83,1 per le donne.

Dal 2008, ultimo anno in cui si registrò un aumento delle nascite, il calo è di circa 184mila nati, di cui circa 27mila concentrate dal 2019 in avanti. Questa diminuzione è dovuta solo in parte alla spontanea o indotta rinuncia ad avere figli da parte delle coppie. In realtà, tra le cause pesano  il calo dimensionale e il progressivo invecchiamento della popolazione femminile nelle età convenzionalmente considerate riproduttive (dai 15 ai 49 anni).

I dati nazionali

Aumenta poi il numero degli stranieri in Italia. L’analisi dell’istituto segnala una lieve crescita: la popolazione di cittadinanza straniera al primo gennaio 2023 è di 5 milioni e 50mila unità, in aumento di 20mila individui (+3,9‰) sull’anno precedente. 

Ed è ancora in calo la popolazione residente in Italia . La popolazione è di 58 milioni e 851mila unità, 179mila in meno sull’anno precedente, per una riduzione pari al 3‰. Prosegue, dunque, la tendenza alla diminuzione , ma con un’intensità minore rispetto sia al 2021 (-3,5‰), sia soprattutto al 2020 (-6,7‰), anni durante i quali gli effetti della pandemia avevano accelerato un processo iniziato già nel 2014

Mostra di più

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio