Curiosità

Il Lago del Matese finalmente accessibile ai disabili

Il Lago del Matese è il lago più alto d'Italia di natura carsica, si trova ai piedi di due monti appartenenti al gruppo montuoso del Matese, il Miletto e il Gallinola

La disabilità motoria è una patologia fisica che provoca comunque un disagio psicologico non indifferente. Infatti le persone affette da questo tipo di disabilità convivono quotidianamente con un malessere che deriva da un senso di inferiorità. L’incapacità di essere totalmente autonomi ed indipendenti, assume una certa rilevanza nella vita di tutti giorni, anche per minime attività. Condurre una vita normale non è affatto semplice, specialmente quando ci si imbatte in barriere architettoniche che impediscono la già limitata libertà di movimento. Queste barriere architettoniche possono essere di tipo domestico o di tipo pubblico e privato, alcuni esempi sono le scale, i dislivelli e i marciapiedi senza scivolo.

Tantissima gente poi, divenuta disabile successivamente, a causa di incidenti o gravi patologie, avverte ancora di più questo stato di frustrazione. È molto probabile d’altronde che tantissimi disabili in passato abbiano praticato un determinato sport o fossero comunque appassionati di specifiche attività di movimento. Questo malessere nasce da una mancanza, infatti è come se in un certo modo ci si sentisse privati di una parte importante della propria vita. La regione Campania però, in parte sta riuscendo a sopperire a tutto ciò, specialmente per tutti coloro che sono appassionati di natura ed escursioni. Infatti il Lago del Matese sta per divenire totalmente accessibile anche per i disabili con problematiche motorie per permettere quindi a tutti di godere di un suggestivo patrimonio paesaggistico.

Il progetto della regione Campania

Il Lago del Matese è il lago più alto d’Italia di natura carsica, si trova ai piedi di due monti appartenenti al gruppo montuoso del Matese, il Miletto e il Gallinola. Questo lago si distribuisce tra i comuni di San Gregorio Matese e Castello del Matese, situati nella provincia campana di Caserta.

Come dicevamo nel paragrafo precedente, la regione Campania e in particolar modo il comune di Castello del Matese e la FISH (Federazione Italiana Superamento Handicap), stanno lavorando ad un progetto per la totale accessibilità del Parco del Matese. L’obiettivo è chiaro, adeguare il turismo campano a tutte le diverse esigenze. Affinché questo settore diventi finalmente un sacrosanto diritto specialmente per tutti coloro che soffrono di disabilità motoria. Dopo diversi sopralluoghi e riunioni, i presidenti dell’Ente Parco e del FISH e il sindaco di Castello del Matese, firmeranno a breve un protocollo per la definizione dell’accordo sul progetto. Questo protocollo garantirà una tutela dei luoghi e di conseguenza il controllo di tutte le aree riservate ai disabili. Mantenendo integra la natura del Parco e trasformandolo alla portata di tutti, con l’ottimizzazione della fruibilità dei servizi.

Da prendere come esempio per abbattere le barriere architettoniche

Il progetto della Regione Campania dovrebbe divenire un esempio per tutte le autorità comunali e regionali che ancora non sono in grado di soddisfare le esigenze dei disabili. L’abbattimento delle barriere architettoniche è un tema ancora molto caldo, spesso al centro di accese discussioni politiche. Fortunatamente però, tralasciando le problematiche inerenti agli edifici pubblici, nell’ambiente domestico è possibile abbattere queste barriere mediante uno specifico impianto. Il sistema in questione è il montascale o servoscala, un impianto che consente il trasporto della persona disabile per salire o scendere una rampa di scale. Il montascale prezzi sono variabili e dipendono da una serie di fattori come ad esempio il tipo di scala e la sua complessità e la lunghezza delle rotaie su cui scorrerà la pedana.

Conclusioni

La Campania si è distinta per aver preso a cuore una tematica così importante come quella della disabilità motoria. Un progetto ambizioso che punta sicuramente alla tutela dei diritti di queste persone, spesso sottovalutati e non considerati. Il Parco del Matese sta diventando finalmente accessibile proprio a tutti e consentirà la fruizione di tutti i suoi servizi. Con questo progetto, i disabili potranno finalmente godere di un patrimonio paesaggistico campano ricco di storia, attraverso un’escursione sicura e monitorata. In questa maniera potranno nuovamente sentirsi liberi, autonomi ed indipendenti, riprendendo in mano la propria vita.

Articoli correlati

Back to top button