Cronaca

Maltempo, esonda il Tevere: alcune persone restano bloccate nelle auto

Maltempo a Roma, esonda il Tevere: alcune persone sono restate bloccate nelle auto. L'intervento dei Vigili del fuoco

Ancora danni legate al maltempo a Roma. Notte di paura per gli occupanti di alcune auto parcheggiate sulla banchina del Tevere, all’altezza di lungotevere Arnaldo da Brescia. A causa della piena del fiume, il marciapiede è stato invaso dall’acqua che ha impedito ad alcune persone di scendere da quattro vetture mentre altre sono riuscite a fare manovra e allontanarsi in tempo.

Maltempo a Roma, esonda il Tevere

L’allarme è scattato poco prima dell’una. I vigili del fuoco sono intervenuti con due squadre insieme con i sommozzatori che hanno accompagnato le persone in pericolo fuori dalle auto. L’acqua e il fango avevano bloccato le vetture rischiando poi di trascinarle nel fiume. Le persone, molto spaventate, sono state poi soccorse anche da personale del 118.

Cos’è successo

L’innalzamento notturno del livello del Tevere secondo una prima ipotesi, potrebbe essere collegato alle piogge che hanno colpito il centro Italia nei giorni scorsi. In particolare si sta verificando se come accade spesso in questi casi sia stata aperta la diga di Corbara, al confine fra Lazio e Umbria. L’acqua ha progressivamente allagato la banchina del Tevere a cominciare proprio da Roma nord.

Articoli correlati

Back to top button