Cronaca

Bologna, morta l’imprenditrice Giorgia Mattioli

È morta Giorgia Mattioli, erede di un vero impero della moda. Il padre, Franco Mattioli, scomparso undici anni fa, aveva fondato la Gianfranco Ferrè nel 1978: Mattioli aveva iniziato come rappresentante di stoffe e aveva un negozio di confezioni, fu sua l’idea geniale di sposare il talento creativo dell’architetto Ferrè (che da poco aveva iniziato a disegnare accessori e bijoux) ai suoi tessuti firmati “dei Mattioli” e alla sua capacità imprenditoriale dando vita – nonché capitale iniziale –  alla Gianfranco Ferrè S.p.A. e alla griffe che poi avrebbe fatto la storia.

È morta Giorgia Mattioli

Dopo aver frequentato lo scientifico Copernico, aveva iniziato a lavorare nell’azienda paterna in Corticella, via Stendhal, dove la famiglia Mattioli aveva voluto conservare parte della produzione nonostante l’espansione mondiale del marchio.

L’attività lavorativa

La passione per la moda di Giorgia Mattioli l’aveva portata a creare nel 2013 il brand  “Diliborio” insieme al figlio Alessandro Berna, oggi 27 anni, e al designer Liborio Capizzi,  amico e braccio destro per 16 anni di Ferrè. La cantante Skin ha indossato sul palco camicie e leggins appositamente disegnati dalla maison che ha sede a Milano.

Mostra di più

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio