Cronaca

Addio a Sinisa Mihajlovic, il commovente messaggio di Giorgia Meloni: “Sarai sempre un vincente”

Addirittura anche il sindaco di Bologna ha lasciato un post sui social in suo ricordo

Lutto nel mondo del calcio che oggi piange un grande allenatore, è morto nella giornata odierna Sinisa Mihajlovic: arriva anche il messaggio commovente di Giorgia Meloni. Oltre al presidente del Consiglio sono in molti che lo hanno omaggiato e si sono stretti intorno al dolore che ha colpito la famiglia dai tifosi che lo hanno amato ad allenatori. Addirittura anche il sindaco di Bologna ha lasciato un post sui social in suo ricordo.

Morto Sinisa Mihajlovic, il messaggio di Giorgia Meloni

Sinisa Mihajlovic, ex allenatore del Bologna, è scomparso nella giornata odierna dopo aver combattuto dal 2019 con la sua malattia. Alla triste notizia è arrivato il commovente di Giorgia Meloni. Oltre al presidente del Consiglio sono in molti che lo hanno omaggiato e si sono stretti intorno al dolore che ha colpito la famiglia dai tifosi che lo hanno amato ad allenatori. Addirittura anche il sindaco di Bologna ha lasciato un post sui social in suo ricordo.

Giorgia Meloni: “Un leone in campo e nella vita, sarai per sempre un vincente”

“Hai lottato come un leone in campo e nella vita. Sei stato esempio e hai dato coraggio a molti che si trovano ad affrontare la malattia. Ti hanno descritto come un sergente di ferro, hai dimostrato di avere un gran cuore. Sei e resterai sempre un vincente. A Dio Sinisa Mihajlovic”. Lo scrive su Twitter il presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

LEGGI ANCHE:

I messaggi di cordoglio per l’allenatore

A rendere omaggio al grande uomo prima che grande allenatore sono anche Lotito: “Sono molto addolorato, ci lega un’amicizia. Sinisa è nella storia della Lazio”. Insieme a lui, hanno lasciato belle parole anche il sindaco di Bologna, Claudio Ranieri, Zoff, Cragnotti, e tutti i fan e tifosi che si sono appassionati alla sua storia e speravano in una sua ripresa.

Il sindaco di Bologna: “Con la città un legame che andava oltre lo sport”

 “L’amarezza è tanta in questo momento. Avevi stabilito con Bologna un legame forte, che andava ben oltre il rapporto sportivo, un legame sancito dal conferimento della cittadinanza onoraria. Una delle più importanti per il nostro Comune”. Così il sindaco di Bologna Matteo Lepore. “Si discusse molto è vero, ma la scelta arrivò per la profonda connessione emotiva che ci aveva unito a te, proprio a seguito della malattia. Un fatto personale, che hai voluto rendere pubblico ed affrontare con determinazione”, aggiunge. “Insieme abbiamo gioito e sperato. Ci siamo presi in giro e guardati negli occhi con umanità in privato. Da sindaco ho avuto l’onore di accoglierti e lo ricordo con affetto. Oggi siamo tutti molto colpiti dalla notizia della tua prematura scomparsa. Ci stringiamo forte alla famiglia. Esprimo pubblicamente il cordoglio commosso di Bologna. A te Mister, rivolgiamo un pensiero di sincera gratitudine e amicizia per le tante cose condivise che resteranno per sempre nel cuore della nostra città”.

Claudio Ranieri: “Un grande esempio”

“Mi dispiace tantissimo, sono senza parole. Era un combattente nato, un grande giocatore ma anche come allenatore ha fatto bene. Ha fatto del bene al calcio, tutti facciamo del bene. E’ stato un grande esempio”, le parole di Claudio Ranieri.

Zoff: “Lo ricordo come compagno di sport”

“Con Sinisa ci eravamo sentiti 15 giorni fa per anadre a prendere un caffè visto che abitavamo vicino, era una persona a modo. Era una persona a cui era piacevole da stare vicino. Lo ricordo come compagno di sport; è una perdita notevole per il mondo del calcio ma soprattutto per la famiglia”, così Dino Zoff, che di Mihajlovic è stato allenatore ai tempi della Lazio.

Cragnotti: “Ci ha lasciato un grande uomo”

L’ex presidente della Lazio Sergio Cragnotti ha lasciato un messaggio di cordoglio: “La morte di Sinisa Mihajlovic è una grande sofferenza. Le mie condoglianze alla famiglia. Sinisa era un grande uomo, come calciatore, e come allenatore, un uomo encomiabile. Credo che per la Lazio sia stato un grande supporto per i successi avuto nel passato. Un caro saluto”.

Il cordoglio del Napoli

Anche Napoli è in lutto, l’allenatore infatti era fortemente legato da una simpatia. Il club azzurro lo ha salutato con un tweet: “Ciao Mister”.

Articoli correlati

Back to top button