Cronaca

Addio a Terry Hall, il cantante della ban ska britannica The Specials è morto a 63 anni

Ad annunciare la triste dipartita è stata la famiglia

Lutto nel mondo della musica internazionale, è morto a soli 63 anni Terry Hall: il cantante della band ska britannica The Specials ha combattuto come un leone contro una malattia. Ad annunciare la triste dipartita è stata la famiglia.

Lutto nella musica, è morto Terry Hall

Lutto nel mondo della musica internazionale, è scomparso a soli 63 anni Terry Hall: il cantante della band ska britannica The Specials ha combattuto come un leone contro una malattia. Ad annunciare la triste dipartita è stata la famiglia:

Terry era un marito e un padre meraviglioso e una delle anime più gentili, divertenti e genuine. La sua musica e le sue performance racchiudevano l’essenza stessa della vita… la gioia, il dolore, l’umorismo, la lotta per la giustizia, ma soprattutto l’amore. Mancherà profondamente a tutti coloro che lo hanno conosciuto e amato e lasciano dietro di sé il dono della sua notevole musica e della sua profonda umanità. Terry lasciava spesso il palco alla fine degli spettacoli che confermano la vita degli Specials con tre parole… ‘Amore Amore Amore’. Chiediamo a tutti di rispettare la privacy della famiglia in questo momento così triste”.

A confermarlo anche i suoi compagni tramite un post sui social: “È con enorme tristezza che annunciamo la dipartita, a seguito di una breve malattia, di Terry, il nostro fantastico amico, fratello e uno dei cantanti e cantautori e paroliere più brillanti che questo paese abbia mai prodotto”

Chi era Terry Hall

Hall entrò a far parte della band nel 1977, poco dopo la loro formazione, andando a sostituire il cantante dell’epoca Tim Strickland. Inizialmente erano chiamati Coventry Automatics ma quasi subito sostituirono il nome in Specials. La loro popolarità divenne sempre più alta una volta che furono chiamati da Joe Strummer ad aprire i concerti dei Clash.

La band ebbe un successo strordinario già dal primo singolo “Gangsters”, che si rifaceva ad “Al Capone” di Prince Buster. Poi raggiunsero la posizione n.1 della classifica dei singoli inglesi con Ghost Town, la loro canzone più famosa.

Articoli correlati

Back to top button