Cronaca

Ndrangheta, blitz a Reggio Emilia: misure cautelari, 24 milioni sequestrati | Alcuni indagati col reddito di cittadinanza

La polizia di Stato e la guardia di finanza hanno eseguito numerose misure cautelari personali per frode fiscale, bancarotta e riciclaggio nonché sequestri di beni e disponibilità finanziarie per un totale di 24 milioni di euro nei confronti dei presunti membri di un’organizzazione criminale avente base a Reggio Emilia e operante su tutto il territorio nazionale. Alcuni degli indagati risultano beneficiari di reddito/pensione di cittadinanza.

Blitz contro la ‘ndrangheta

L’attività d’indagine, denominata ‘Billions’, condotta dalla Squadra mobile della questura di Reggio Emilia, supportata dal Servizio centrale operativo della polizia di Stato, e dal Nucleo di polizia economico finanziaria della Gdf, ha permesso di scoprire “un’organizzazione che, con una metamorfosi criminale, ha sostituito i tradizionali reati con un complesso sistema finalizzato alla commissione di reati di natura finanziaria”.

Tra i destinatari di misura detentiva risulta presente un ulteriore soggetto di spicco della criminalità calabrese, che è stato uno dei protagonisti della guerra di ‘ndrangheta combattuta a Reggio Emilia negli anni ’90.

Articoli correlati

Back to top button