Cronaca

Lorenzo Damiano, il leader No vax prende il Covid e si pente: “I vaccini salvano la vita”

No Vax, Lorenzo Damiano cambia idea dopo aver contratto il virus. Il contagio lo ha costretto ad un ricovero nella terapia sub intensiva

Lorenzo Damiano passa da no vax a pro vax. Attivista veneto contro la presunta “dittatura sanitaria”, dopo aver contratto il Covid, Lorenzo Damiano si pente e cambia idea sull’efficacia dei vaccini che “salvano la vita”.

No Vax, Lorenzo Damiano cambia idea

Il contagio lo ha costretto ad un ricovero nella terapia sub intensiva dell’ospedale di Vittorio Veneto, sotto ossigeno, che lo ha provato tanto da fargli cambiare la visione della pandemia. “Sto molto bene, mi sto riprendendo, cammino. Chiaramente adesso la mia visione del mondo è cambiata e sarò pronto quanto prima a far sapere a tutti quanto sia importante seguire collettivamente la scienza, quella che ti sana e ti salva“, ha affermato in alcuni filmati girati direttamente dalla struttura ospedaliera dopo che i medici gli hanno tolto l’ossigeno. Ha anche affermato di voler incontrare il Santo Padre e di essere pronto ad essere un testimone di verità e sincerità “affinché il mondo possa salvarsi“.

Lorenzo Damiano favorevole al vaccino

Dopo essere stato curato con gli anticorpi monoclonali, l’ormai ex leader dei no vax veneti ha dichiarato di essere intenzionato ad effettuare il vaccino una volta passati i tempi richiesti dalla guarigione. Di qui l’invito a “dire basta alle manifestazioni e ai talk show che mettono confusione nella testa della gente” e l’appello alla scienza e alle potenze internazionali affinché uniscano le forze per dare una risposta a questa situazione.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

Articoli correlati

Back to top button