Economia

Manovra, salta la norma sul Pos

Giorgia Meloni aveva più volte rivendicato la norma

Il governo Meloni fa marcia indietro sulla norma anti Pos. Una decisione maturata nelle scorse ore, a margine della trattativa con Bruxelles. Un emendamento alla manovra, all’esame della commissione Bilancio della Camera,, confermerà il dietrofront dell’esecutivo. Sarà rimosso l’articolo che prevede lo stop alle sanzioni per gli esercenti che si rifiutano di accettare i pagamenti con il bancomat o la carta di credito sotto i 60 euro come riportato da Repubblica.

Norma anti pos, stop per il governo Meloni

Giorgia Meloni aveva più volte rivendicato la norma, esonerando così i commercianti dall’obbligo di utilizzare il dispositivo. Le ragioni del Pnrr, però, hanno avuto la meglio. Il Presidente del Consiglio ha dovuto prendere atto della necessità di rispettare gli impegni presi con l’Europa perché le multe, senza soglie, erano un obiettivo traguardato da Mario Draghi, uno di quelli a cui la Commissione europea ha legato il via libera all’erogazione dei fondi.

La misura era ritenuta cruciale per gli impegni che l’Italia deve conseguire sul fronte del contrasto all’evasione fiscale. Negli ultimi giorni il governo aveva messo sul tavolo una mediazione, proponendo di abbassare la soglia da 60 a 30 euro, ma il tentativo è andato a vuoto.

Articoli correlati

Back to top button