Cronaca

Re Carlo III, licenziamento servitori durante il corteo funebre della Regina

Il licenziamento riguarda circa un centinaio di dipendenti

Carlo III, il figlio primogenito della defunta sovrana d’Inghilterra, diventa Re ma arrivano subito i primi dispiaceri del trono: lettera di licenziamento a circa un centinaio di servitori mandata durante il corteo funebre della Regina.

Carlo III diventa Re, lettera di licenziamento ai servitori

Mentre il Regno Unito è a lutto per la defunta sovrana, la Regina Elisabetta II, il figlio primogenito ascendeva al trono. Ma arrivano già i primi dispiaceri, al quanto inaspettati: lettera di preavviso di licenziamento. Carlo avrebbe deciso di mandar via una buona parte di fedelissimi della Regina in vista del trasferimento al Palazzo Reale di Buckingham Palace.

Chi riguarda il licenziamento

Il licenziamento riguarda circa un centinaio di dipendenti di Clarence House, palazzo di proprietà della Monarchia che è stata prima residenza della Regina Madre e poi dimora di Carlo dal 2002.

Le lettere di preavviso, secondo fonti locali, sono arrivate durante un momento delicato, ovvero a corte funebre della sovrana in corso nella cattedrale di St Giles a Edimburgo, lunedì scorso. Mentre i familiari scortavano la defunta parente, al personale è giunta la notizia inaspettata di un imminente licenziamento. Inutile dire che la notizia ha preso di soprassalto i servitori che ora sono scossi e delusi. “Sono tutti assolutamente scossi, compresi i segretari privati ​​e la squadra senior. Tutto il personale ha lavorato fino a tardi ogni notte da giovedì e non se lo aspettava”, hanno rivelato fonti interne.

Articoli correlati

Back to top button