Cronaca

Roma, chiude Villa Pamphili: “Entrata chiusa a causa di cinghiali”

Bloccate le entrate dalla polizia di Roma Capitale dopo l'avvistamento di due ungulati di grosse dimensioni

Sono stati avvistati dei cinghiali aggirarsi indisturbati presso Villa Pamphili, a Roma. Il comune ha così deciso di chiudere il terzo parco pubblico più grande della Capitale. Decisione presa anche a seguito dell’ultimo incidente, nel quale un uomo si è scontrato con il proprio scooter contro un  cinghiale, finendo in coma.

Roma, chiude Villa Pamphili: “Entrata chiusa a causa di cinghiali”

Sbarrati gli ingressi di via di Donna Olimpia, via Vitellia e piazza San Pancrazio. “Entrata chiusa causa cinghiali”, si legge sui cartelli che non accennano al tempi della chiusura.

Gli altri ingressi sono aperti, ma soggetti a vigilanza perché la situazione è in continua evoluzione. “Chiudono a seconda dello stazionamento del cinghiale”, spiegano dall’associazione amici di Villa Pamphili. Secondo quanto apprende l’AGI, sono due i cinghiali avvistati nel parco. “In punti diversi”, spiega una fonte delle forze dell’ordine, “uno vicino a via Aurelia Antica”.

Il parco, “starà chiuso finché non si riesce a catturarli“, aggiunge la stessa fonte, “possono esserci problemi seri per i fruitori della Villa che spesso passeggiano con bambini e cani sciolti”. Oltre, naturalmente, al rischio Peste Suina.

Articoli correlati

Back to top button