Cronaca

Spia la moglie col gps e la trova con l’amante: marito lo accoltella 9 volte, 40enne in fin di vita

Roma, marito spia la moglie col gps e accoltella l'amante. Un 40enne ora è in fin di vita dopo nove colpi inferti dal marito

Incredibile quanto accaduto a Roma, nel quartiere La Storta, dove un marito ha accoltellato l’amante della moglie. Lo ha ridotto in fin di vita con nove colpi inferti tra viso, addome e torace. La vittima, un uomo di quarant’anni, si trova ricoverata  in gravissime condizioni al Policlinico Casilino. L’aggressore, il 35enne L. B., è stato invece arrestato dagli agenti del commissariato Flaminio con l’accusa di tentato omicidio. Attualmente, è piantonato in ospedale, dove è ricoverato per le ferite riportate nella colluttazione, ed è probabile che sarà poi trasferito in carcere.

Roma, marito spia la moglie col gps e accoltella l’amante

La notizia è stata riportata da Repubblica che spiega come L.B. da tempo sospettava che la moglie avesse una relazione:. Le cose tra loro non andavano da diverso tempo, e la donna ha raccontato agli inquirenti che erano separati in casa da dicembre. Per spiarla, L. B. le ha installato di nascosto un Gps nella macchina, in modo da poter seguire i suoi movimenti. E così sabato 6 agosto ha scoperto che la donna si trovava nell’abitazione del 40enne.

L. B. si è presentato sul posto già armato di coltello. Ha suonato alla porta, si è fatto aprire. Tempo per l’uomo di capire che si trovava davanti al marito della 35enne che è stato aggredito, gettato a terra e accoltellato. Le urla della donna hanno attirato i vicini, che hanno dato l‘allarme. Uno di loro si è gettato sull’aggressore con un ombrello, ed è stato forse questo che ha salvato la vita al 40enne. L. B. si è alzato ed è scappato, fuggendo prima dell’arrivo delle forze dell’ordine

Articoli correlati

Back to top button