Dopo la sentenza del Tar la Regione Campania ribadisce: divieto di vendere alcolici dopo le 22

sentenza-del-tar-campania-divieto-vendere-alcolici

Dopo la sentenza del Tar la Regione Campania ribadisce: dopo le 22, divieto di vendere alcolici da asporto nei bar. Orario illimitato per pub e ristoranti

Dopo la sentenza del Tar la Regione Campania ribadisce: per i bar, dopo le 22, divieto di vendere alcolici da asporto. Orario illimitato per pizzerie, pub e ristoranti.

Movida, sentenza del Tar

In Campania resta il divieto di vendere alcolici dopo le 22

La decisione di oggi del Tar Campania conferma che l’unica ordinanza in vigore è quella regionale. L’ordinanza prevede:

  • orario illimitato per pizzerie, pub e ristoranti
  • per i bar, dopo le 22, divieto di vendere alcolici per asporto. Dopo questo orario, gli alcolici possono essere consumati o al tavolo o al banco, secondo le norme di distanziamento.

Dati allarmanti

L’Unità di Crisi ricorda che nei mesi scorsi, prima del Covid, al Pronto soccorso del Cardarelli, sono arrivati per intossicazione alcolica o in coma etilico, 37 ragazzi, 20 dei quali fra gli 11 e i 17 anni. Al Santobono si sono registrati 4 ricoveri (un bambino di 11 anni, e tre ragazzine tra i 12 e i 14 anni. È importante dunque riaprire progressivamente tutte le attività, ma è un atto doveroso di responsabilità evitare assembramenti e nel contempo cercare anche di tutelare la salute dei minori, in qualche caso addirittura bambini.

 

TAG