Cronaca

Olimpiadi, i demoni di Simone Biles: “Molestata dal medico della squadra per tutta la sua infanzia”

"Quella ragazza ha subito più traumi all'età di 24 anni di quanti la maggior parte delle persone ne subirà mai in tutta la vita"

Olimpiadi di Tokyo: Simone Biles, abusata dal medico della squadra durante l’infanzia. Il crollo emotivo nel concorso a squadre di ginnastica alle Olimpiadi ed il suo successivo ritiro anche dall’individuale hanno mostrato l’aspetto profondamente umano di una giovane donna.

Simone Biles, abusata dal medico della squadra durante l’infanzia

Simone Biles ha lasciato le sue compagne durante la finale della gara a squadre della ginnastica artistica dopo un volteggio sbagliato. Problemi di “salute mentale” ha spiegato la stessa ginnasta, aprendo la porta su un mondo instabile che poggia su una superficie liquida, perennemente agitata. C’è un vissuto orribile che ora la stessa Biles ricorda a tutti, ritwittando cosa le hanno fatto quando non aveva i mezzi per difendersi.

Il messaggio di Andrea Orris

Il messaggio di Andrea Orris, ex ginnasta trasformata in fitness trainer: “Stiamo parlando della stessa ragazza che è stata molestata dal medico della sua squadra per tutta la sua infanzia e adolescenza. Quella ragazza ha subito più traumi all’età di 24 anni di quanti la maggior parte delle persone ne subirà mai in tutta la vita“, scrive la Orris.

E Simone ritwitta quelle parole, tracciando una linea precisa che unisce il suo doppio ritiro – che è diventato la Storia delle Olimpiadi – con gli abusi sessuali subiti da parte di Larry Nassar, osteopata della Nazionale statunitense di ginnastica dal 1996 fino al 2017. Un ventennio di orrori che una volta venuti alla luce sono costati una condanna a 175 anni di carcere per il medico.

Con questo ritweet la 24enne dell’Ohio fa capire quanto gli abusi che ha subìto per mano del medico pedofilo siano alla base dei problemi di salute mentale che l’hanno spinta a mettere da parte per un momento la sua carriera per concentrarsi sul proprio benessere.

La Biles è una delle oltre 150 ginnaste che sono state abusate da Nassar: nel 2019 aveva rivelato che il trauma delle aggressioni sessuali l’aveva portata ad avere pensieri suicidi. All’epoca aveva ammesso che “dormiva tutto il tempo” perché era “la cosa più vicina alla morte”, mentre era sotto terapia per cercare di lenire per quanto possibile ferite incancellabili.

Olimpiadi, chi è Simone Biles: il ritiro da Tokyo 2020

Simone Arianne Biles, nata a Columbus il 14 marzo del 1997, è una ginnasta statunitense, campionessa olimpica ai Giochi di Rio 2016 e cinque volte campionessa del mondo all-around.

È la prima ginnasta nella storia ad aver vinto cinque titoli mondiali nel concorso individuale (Anversa 2013, Nanning 2014, Glasgow 2015, Doha 2018 e Stoccarda 2019), e la prima a vincerne tre consecutivamente. È inoltre la prima statunitense ad aver vinto sette titoli nazionali all-around. Con 19 medaglie d’oro è la ginnasta ad aver vinto più titoli mondiali in assoluto e nel 2019, con 25 medaglie totali vinte, diventa la ginnasta più decorata della storia ai campionati del mondo, superando il record di 23 medaglie precedentemente detenuto dal bielorusso Vitaly Sherbo.

 

Articoli correlati

Back to top button